lunedì 6 novembre 2017

Settembre 2017 il più caldo degli ultimi 8 anni alle Canarie


Una domanda che si pongono tutti quelli che desiderano trasferirsi a vivere alle Canarie è sicuramente, come si vive alle Canarie? Il clima è senza dubbio uno dei fattori determinanti all’ora di decidere dove trafsferirsi. E negli ultimi tempi il clima sta cambiando ovunque, quindi anche nelle isole Canarie.

È quanto conferma la AEMET, l’agenzia meteorologica spagnola che ha rilevato che nel solo mese di settembre 2017 il vento è stato un 15% più forte che negli ultimi otto anni. La statistica mensile, pubblicata nelle settimane passate dalla Agenzia Meteorologica di Stato (AEMET), rivela che questo fenomeno è dovuto alle temperature alte registrate nel Sahara Occidentale che hanno generato raffiche di oltre 70 kilometri orari in alcune stagioni. Sulle cime di Gran Canaria, dove il fuoco ha devastato 2.700 ettari di bosco, la velocità degli alisei ha reso difficile l’attività di estinzione.

Il rapporto sul clima continua con un bilancio delle temperature nelle isole Canarie che conferma settembre come mese "caldo o molto caldo". Il numero medio di notti tropicali sulla costa, per un totale di 28, ha superato il valore previsto. Nell'evoluzione quotidiana delle temperature distaccano tre brevi picchi, che hanno raggiunto i 35,7 gradi in Tasarte, 35,9 in Morro Jable e 36 nell'aeroporto di Tenerife Sur. Come regola generale, le temperature variarono tra i 24 ei 26 gradi sulla costa di Fuerteventura, Gran Canaria, Lanzarote e Tenerife, e scersero fino a 16 gradi sui picchi di La Palma e Tenerife.

Come registrato dalla AEMET nel suo studio, dove ha piovuto di più nell'ultimo mese è stato sulle pendici settentrionali di El Hierro, La Gomera, Tenerife e Gran Canaria, così come nelle aree di Cañadas del Teide, Tenerife. Il carattere delle precipitazioni è stato "secco" nel 40% del territorio delle isole, "normale" nel 30% e "umido" nel 15%. Chavao (Tenerife), situato a 2.100 metri di altitudine, con 26,6 millimetri ha registrato le precipitazini più intense. Per quanto riguarda le "precipitazioni dell'anno idrologico", queste hanno raggiunto solo il 74% del valore atteso, osserva l’Aemet nella sua relazione.

Questo mese di settembre c'è stato anche un surplus di ore di sole nelle stazioni meteorologiche delle isole occidentali. A Tenerife Sud si è registrato il 28%, mentre in quelle orientali sono stati osservati valori quasi normali.

Infine, l'Aemet sottolinea che durante questo mese ci sono state complessivamente tre intrusioni di calima (polvere in sospesione che proviene dal deserto del Sahara). Questi dati si collocano "all'interno della normalità". Gli episodi di calima hanno colpito le isole orientali e gli altopiani.

Fonte: La Provincia

6 novembre 2017

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Settembre 2017 il più caldo degli ultimi 8 anni alle Canarie
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...