giovedì 18 giugno 2015

America Centrale a rischio siccità



In questi giorni, il quotidiano spagnolo El país, pubblicava un articolo nel quale commentava le preoccupazioni di Miguel Barreto, direttore del Programma Mondiale dell’Alimentazione delle Nazioni Unite nell’America Centrale e Caraibi, il quale si dice molto preoccupato in merito ai pronostici climatici dell’area.

Egli afferma infatti che già nel 2015 oltre due milioni e mezzo di persone corrono il rischio di perdere i raccolti agricoli a causa di una siccità che dura ormai da oltre due anni. E il rischio che questa siccità possa continuare anche oltre il prossimo autunno metterebbe a rischio anche il raccolto di mais e legumi che in quest’area sono fondamentali per l’alimentazione umana.

La zona particolarmente interessata è quella che viene denominata il “corridoio secco” dell’America Centrale, che va dal Messico al confine con gli USA fino alla zona nord di Panama.

Barreto, che in questi giorni si trovava a Bruxelles per chiedere attenzione e collaborazione da parte della Comunità Europea, ha detto ai membri della Direzione Generale per la Cooperazione e lo Sviluppo della UE che un accordo nelle politiche per lo sviluppo è fondamentale per evitare crisi umanitarie maggiori di quelle che già si stanno sviluppando in alcune aree dell’America Centrale.

Secondo questo rappresentante dell’ONU, i paesi maggiormente colpiti dalla crisi alimentare causata da questa siccità prolungata, saranno Guatemala e Honduras. E dal momento che questa regione centroamericana è particolarmente vulnerabile ai disastri naturali, l’aiuto strutturale è importante almeno quanto il soccorso in caso di emergenza.

Il rappresentante dell’ONU afferma che è importante che i governi dei paesi ricchi decidano di aiutare i governi locali di questi paesi a rischio, anche perché seppure non esista un vero e proprio problema di malnutrizione in quest’area è altrettanto vero che c’è un problema di sub nutrizione, cioè non ci sono alimenti sufficienti per tutti.

18 giugno 2015

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

America Centrale a rischio siccità
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...