venerdì 16 gennaio 2015

Cosa accadrebbe se venisse eliminato l’embargo a Cuba?



Nonostante l’annuncio in stile hollywoodiano fatto dal Presidente Obama il 17 dicembre 2014, l’embargo a Cuba resta. La timida apertura in atto prevede l’apertura delle rispettive ambasciate, l’inizio dei negoziati per normalizzare le relazioni e la possibilità per Cuba di importare ed esportare un poco di più di quanto non facesse prima.

Siamo ancora lontani dalla effettiva eliminazione dell’embargo, anche se l’ammorbidimento delle relazioni può fare ben sperare. Ma cosa accadrebbe se venisse effettivamente eliminato l’embargo che opprime Cuba da oltre 50 anni?

Un articolo pubblicato da Telesur nel passato mese di dicembre affermava che quando verrà eliminato definitivamente l’embargo l’isola avrà da subito queste opportunità:

1. Potrà accedere al mercato nordamericano potendo liberamente commercializzare prodotti locali come il rum, il tabacco e soprattutto il nichel, di cui l’isola è particolarmente ricca. Potrà anche acquistare merci statunitensi direttamente senza più ricorrere a mercati alternativi.

2. Potrà ampliare il mercato dei servizi, migliorando le connessioni ed i trasporti con gli Stati Uniti, e potrà avere libero accesso anche alla rete Internet. Inoltre, potrà finalmente ricevere turisti provenienti dagli USA che trovandosi solo a 90 miglia dalla costa cubana rappresentano un mercato molto interessante.

3. I cubani potranno avere accesso alla tecnologia high tech messa a disposizione dalle imprese USA.

4. L’isola potrebbe incrementare gli investimenti stranieri, dato che a causa delle sanzioni imposte dagli Stati Uniti molte aziende preferiscono evitare di lavorare con Cuba per evitare il rischio di dover pagare delle multe.

5. Cuba potrà acquistare finalmente medicinali e alimenti direttamente nel vicino mercato statunitense senza più la necessità di approvvigionarsi in mercati lontani e a prezzi decisamente più alti.

E noi aggiungiamo la possibilità per Cuba di avere libero accesso al sistema bancario internazionale con tutte le conseguenze, positive ma anche negative ahimè, che ne derivano.

Questi sono solo alcuni dei benefici che avrà Cuba quando finalmente l’embargo cesserà definitivamente, e anche se l’apertura annunciata a dicembre lascia ben sperare, è probabile che ci vorranno ancora mesi se non anni prima di arrivare alla definitiva eliminazione dell’embargo a Cuba.

16 gennaio 2015

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Cosa accadrebbe se venisse eliminato l’embargo a Cuba?
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...