giovedì 20 novembre 2014

I super ricchi dove vivono nel mondo?



Nelle passate settimane il sito Business Insider ha pubblicato una classifica dei “super ricchi” che è stata sintetizzata dal Global Wealth Report del Credit Suisse. Da questi dati si apprende che nel mondo vi sono almeno 128.200 individui che vengono definiti “super ricchi”, o meglio, individui che possiedono un enorme patrimonio netto (Ultra-High Net Worth Individuals).

Da questo rapporto di apprende che per fare parte di questa lista è necessario possedere un patrimonio che complessivamente ecceda i 50 milioni di dollari USA. E, strano ma vero, negli ultimi anni di crisi il numero di persone che sono entrate a far parte di questa schiera di super ricchi è invece aumentato, e di parecchio.

Dai dati si apprende che il numero dei super ricchi è aumentato del 54% tra il 2008 e il 2014 e la loro ricchezza è cresciuta del 26%. Si può così dire che la crisi ha rappresentato un opportunità per tutti questi signori e signore.

E per quanto riguarda la loro ubicazione geografica si scopre che la maggior parte di questi, come era facilmente presumibile, vive negli Stati Uniti, almeno 62.200, quindi segue la Cina con 7.600 persone, la Germania con 5.500,  il Regno Unito con 4.700, la Francia con 4.100, mentre Italia e Giappone sono rispettivamente in sesta e settima posizione e anche se non viene segnalato il numero dei super ricchi di questi due paesi si comprende che si situa tra i 4.100 della Francia e i 2.800 della Russia.

Da questa cartina superficiale si capisce quindi che, anche se è vero che le persone più ricche ed influenti non vivono tutte negli Stati Uniti, la maggior parte di loro sì. Infatti, ben il 49% delle persone con un patrimonio superiore ai 50 milioni di dollari risiede negli USA, anche se va puntualizzato, che con un simile patrimonio in realtà è molto probabile che queste persone abbiano residenza, società varie e rappresentanza ovunque nel mondo si trovino comodi.

Infatti, ho sempre pensato che a questo mondo le frontiere, i documenti, le leggi e le barriere, esistano solo per chi è povero. Con i soldi tutto diventa più morbido, fluido, inconsistente e aperto. Mi è piaciuta particolarmente una affermazione che ha fatto in questi giorni un giornalista spagnolo in riferimento al caso delle carte di credito opache, quelle cioè grazie alle quali vari politici e sindacalisti di ogni colore e bandiera, oltre a direttori e funzionari di banca, prelevavano allegramente soldi pubblici da conti invisibili e rigorosamente esentasse.

La frase è questa: “i poveri sono quelli che pagano il poco necessario che possono permettersi con i pochi soldi guadagnati lavorando duramente, mentre i ricchi sono quelli che pagano tutto e, spesso cose frivole e perfettamente inutili, con i soldi degli altri…”

20 novembre 2014

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

I super ricchi dove vivono nel mondo?
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...