lunedì 8 settembre 2014

Lavoro all’estero: I 10 paesi migliori secondo la OCSE



Stando ad una simpatica statistica incontrata in rete i 10 paesi migliori nei quali trovare lavoro all’estero sarebbero i seguenti:

1. Germania: perché secondo una statistica della OCSE la Germania è l’unico paese membro nel quale si lavorano una media di 27,8 ore alla settimana. E per chi pensa che questo significhi una riduzione degli standard di vita, al contrario, la Germania continua a mantenersi ai primi posti in Europa in fatto di qualità della vita.

2. Bulgaria: la Bulgaria entra nella classifica perché è il paese che offre le migliori condizioni di welfare in caso in maternità. Infatti, chi decide di avere un figlio può beneficiare di 410 giorni di maternità pagati al 90% del salario.

3. Brasile: anche il Brasile entra nella classifica dei paesi migliori per lavorare all’estero grazie alla quantità di giorni liberi garantiti per legge a tutti i lavoratori dipendenti. In Brasile infatti, un lavoratore dipendente può usufruire di ben 41 giorni retribuiti dei quali 30 di ferie e 11 di festività varie.

4. Francia: si tratterebbe del paese nel quale si lavorano in media 200 ore in meno ogni anni rispetto agli altri membri della OCSE. La Francia è anche famosa per l’alto numero di giorni di vacanza retribuiti, 40 in totale: 30 di ferie e 10 di festività varie.

5.Finlandia: anche la Finlandia, come il Brasile e la Francia, garantisce almeno 40 giorni di vacanze all’anno oltre ad un orario di lavoro meno stressante. Si calcola infatti che solo lo 0,4% dei finlandesi lavori oltre le 50 ore settimanali.

6. Olanda: anche gli impiegati olandesi possono definirsi soddisfatti dell’orario medio di lavoro nel paese. In Olanda infatti, si lavorano in media 27,6 ore settimanali. Le vacanze retribuite sommano a 28 giorni all’anno e la maternità prevede il diritto di assentarsi dal lavoro per 16 settimane retribuite al 100%.

7. Norvegia: un vero e proprio paradiso per i genitori. In questo paese scandinavo i nuovi genitori beneficiano fino a 46 settimane di maternità pagate al 100%. I norvegesi godono anche di 35 giorni di vacanze pagate ogni anno oltre che di molti altri privilegi, grazie al fatto che il paese è tra quelli con il PIL più alto al mondo.

8. Danimarca: secondo la OCSE la Danimarca vince il primo posto al mondo in termini di rapporto tra qualità della vita e lavoro. Oltre ai vantaggi per i nuovi genitori, il numero di giorni di vacanza retribuiti e il minor numero di ore lavorate settimanalmente, la Danimarca guadagna anche una posizione di rispetto grazie al fatto che nel paese si dedicano in media 16,31 ore al giorno nella cura personale dei lavoratori.

9. Lituania: la Lituania garantisce come Il Brasile almeno 41 giorni di vacanza retribuiti ogni anno e un generoso programma di welfare in caso di maternità.

10. Svezia: come altri paesi dell’area, anche la Svezia offre un generoso programma di welfare in caso di maternità che prevede fino a 16 mesi di assenza dal lavoro, 60 giorni solo per il padre. Anche in Svezia si gode annualmente di ben 36 giorni di vacanza retribuiti.

Se state pensando seriamente di cercare un lavoro all’estero magari potreste provare in uno di questi paesi.


8 settembre 2014

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Lavoro all’estero: I 10 paesi migliori secondo la OCSE
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...