giovedì 4 settembre 2014

La frutta secca nella dieta


La frutta secca è estremamente salutare. Non è un caso quindi che i nutrizionisti raccomandino di consumare spesso noci, mandorle e arachidi. Tuttavia, al momento di includere la frutta secca nella dieta dovremo prestare attenzione alla quantità ed evitare quella arricchita con sale e zucchero, soprattutto se stiamo seguendo una dieta dimagrante.

La frutta secca apporta proteine di alto valore biologico e grassi sani (omega-3). Ma contiene anche molte calorie, motivo per cui potrebbe essere controproducente se intendiamo perdere peso. Soprattutto se pensiamo a quanto è difficile resistere ad un enorme sacchetto di frutta secca di fronte a noi e limitarci a mangiarne solo qualche grammo.

L’ideale è pianificare la quantità adeguata e i pasti nei quali includerla, per non eccedere nelle quantità. Se pensiamo di consumarla durante la pausa al lavoro, sarebbe meglio preparare delle piccole porzioni da portare con noi alla mattina, per evitare di avere sempre a portata di mano la confezione gigante.

Una buona idea è quella di mangiare frutta secca per colazione. Se desiderate aggiungere un alimento sano ai cereali che già consumate alla mattina, niente di meglio che una porzione di noci e mandorle. Un altra alternativa è quella aggiungerla all’insalata, aggiungendo in questo modo proteine e grassi sani alle vitamine e minerali dell’insalata, inoltre, così si aggiungerà anche della fibra in più.

Per stabilire la quantità opportuna sarebbe meglio consultare un nutrizionista, dato che dovremo tenere presente il nostro fabbisogno quotidiano di calorie. Tuttavia, tenete presente che 100 grammi di noci o mandorle apportano più di 600 calorie.

Come per tutto ciò che mangiamo la chiave è sempre la moderazione. Se riusciremo ad essere equilibrati nel consumo della frutta secca potremo approfittare di tutti i benefici che questi alimenti naturali ci offrono senza soffrire effetti collaterali.

4 settembre 2014

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

La frutta secca nella dieta
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...