martedì 19 agosto 2014

Le tasse in Costa Rica: Sono molto eque



Per molti anni la Costa Rica è stata considerata un paradiso fiscale, e sotto alcuni aspetti lo era. Ora, a seguito dei vari accordi fiscali sottoscritti con gli Stati Uniti e l’Europa, si può considerare un paese a fiscalità agevolata.

La Costa Rica ha raggiunto un buon livello di sviluppo economico ed è tra i paesi centroamericani, uno di quelli in cui il reddito pro capite è più alto oltre ad essere anche uno dei più sicuri. Inoltre, la Costa Rica è famosa per la decisione di abolire l’esercito presa nel 1948, e destinare di conseguenza tutti i fondi che prima venivano investiti nella difesa, verso l’istruzione ed il welfare.

I risultati non si sono fatti attendere. La Costa Rica è uno dei paesi dell’area con il tasso più alto di alfabetizzazione, altra ragione che ha contribuito ad attrarre molte imprese straniere, come ad esempio Intel, che hanno deciso di stabilire qui una delle loro filiali.

Ma veniamo al dunque: Quanto si paga di tasse in Costa Rica?

Senza voler entrare nel dettaglio, possiamo dire che trattandosi di un paese a fiscalità agevolata, il prelievo fiscale è davvero molto basso.

Innanzitutto, una società che stabilisce la sua sede in Costa Rica e il cui reddito è costituito esclusivamente da operazioni economico-commerciali svolte all’estero è esentasse. Cioè, la Costa Rica non applica tasse ai redditi che provengono dall’estero.

Le imposte sul reddito delle persone fisiche (IRPEF) si pagano in Costa Rica secondo due aliquote fisse:

10% per redditi da 714.000 a 1.071.000 colones (da 988 a 1.482 euro)
15% per redditi da 1.071.000 in su (1.482 euro)


Per le persone giuridiche (società di ogni tipo)

10% per utili fino a 47.451.000  di colones (65.676 euro)
20% per utili fino a 95.447.000 di colones (132.107 euro)
30% per utili oltre i 95.447.000 di colones (132.107 euro)


Gli utili d’impresa si tassano al netto delle deduzioni.

Inoltre, se si decide di investire nelle zone franche della Costa Rica si può beneficiare dell’esenzione delle imposte fino a 8 anni.

L’aliquota IVA mediamente applicata in Costa Rica è pari al 13%.

Infine, la Costa Rica offre ai professionisti che si dedicano ad attività specifiche, di venire incorporati nel cosiddetto Regime Tributario Semplificato, grazie al quale si gode di alcuni benefici aggiuntivi come ad esempio: nessun obbligo di emettere fattura, gestione contabile semplificata che può effettuare lo stesso contribuente, agevolazioni e semplificazione di tutto il procedimento della dichiarazione dei redditi.

Per accedere al Regime Tributario Semplificato il contribuente deve svolgere un attività compresa nelle seguenti categorie: bar, cantina, taverna o similari, commercio al dettaglio, produzione artigianale di oggetti di ceramica, profili metallici, mobili e calzature, panetteria, ristorazione, fiorista, studi fotografici, pesca.

Ultimo requisito per accedere al Regime Tributario Semplificato, è che l’ammontare totale degli acquisti che il professionista deve realizzare durante l’anno per svolgere la sua attività non deve superare il valore corrispondente a 150 salari base. (per il 2013 il salario base minimo in Costa Rica era di 499 euro al mese)

19 agosto 2014

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Le tasse in Costa Rica: Sono molto eque
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...