giovedì 24 luglio 2014

Investire in Messico: I settori migliori dell'economia



Anche se durante il 2013 il Messico è cresciuto solo dell’1,2%, condizionato dalla negativa congiuntura economica internazionale, nel 2014 si prevede una crescita economica pari almeno al 3%. E, se tutto funziona a dovere e la nuova amministrazione di Peña Nieto riesce ad implementare tutte le riforme in agenda, si ritiene possibile anche una crescita maggiore, forse del 5% già a partire dal prossimo anno.

Il Messico è un mercato di oltre 100 milioni di abitanti che in diversi settori, come ad esempio il turismo, non teme rivali nell’area. Inoltre, il Messico è la dodicesima potenza economica a livello mondiale e possiede risorse in enormi quantità: petrolio, gas, minerali, oltre ad una biodiversità unica nell’area.

I settori nei quali si consiglia di investire in Messico

Aerospaziale: Anche se potrebbe sembrare strano, il Messico è leader nell’area latinoamericana per quanto riguarda la progettazione, produzione, mantenimento e riparazione di aeromobili di tipo commerciale e militare. Attualmente, nel paese si registrano almeno 270 imprese che lavorano nel settore e sono ubicate in sei diversi stati dando lavoro ad almeno 32.000 professionisti di alto livello. Il settore ha registrato una crescita del 16% tra il 2006 e il 2012, con un fatturato totale che nel solo 2012 ha registrato un valore pari a 5 miliardi di dollari.

Alimentare: Alla fine del 2012 il settore alimentare in Messico aveva registrato esportazioni per oltre 26 miliardi di euro, pari al 3,6% dell’intero PIL messicano. Il Messico è leader a livello mondiale nell’esportazione di cacao in polvere con zucchero, terzo esportatore di fragole congelate, quarto esportatore di verdure sottaceto e si posiziona tra i primi esportatori di dolci. I mercati principali sono ovviamente gli Stati Uniti, i paesi Centro americani, il Giappone e nel prossimo futuro la Cina.

Automobili: Il settore automobilistico messicano è cresciuto oltre l’8% nel secondo trimestre del 2013, mentre che le esportazioni del settore sono cresciute dell’11% nello stesso periodo. Gli USA continuano ad essere il principale mercato di destinazione. Anche il settore dei ricambi auto ha registrato un incremento non indifferente, e non è un caso che proprio in Messico si trovino 89 delle 100 aziende più importanti che si dedicano alla produzione di ricambi per auto.

Audiovisivi e videogiochi: Il Messico viene catalogato come la diciottesima potenza mondiale nel settore degli audiovisivi e dei videogiochi. Nel paese si possono trovare installazioni e infrastrutture logistiche di primo livello in questo settore, oltre a sviluppatori altamente professionali e riconosciuti a livello mondiale che lavorano a costi altamente competitivi. Inoltre, il paese garantisce una forte domanda di prodotti audiovisivi essendo il principale mercato di videogiochi di tutta l’America Latina. Un settore che ha generato un fatturato di 15 miliardi di dollari tra il 2000 e il 2013.

Turismo della salute: Considerando che negli USA l’assistenza medica è a pagamento e che oltre 45 milioni di statunitensi non godono di nessuna copertura medica, da vari decenni viaggiano a sud del confine facendo in modo che il settore del turismo della salute in Messico si sia sviluppato considerevolmente. Son molte infatti, le cliniche mediche e le farmacie che offrono servizi e medicinali spesso a prezzi che oscillano tra il 50 e l’80% in meno rispetto agli USA. In questo settore il Messico ha saputo ritagliarsi una posizione di primo livello, offrendo servizi sanitari di ogni tipo: esami clinici, trattamenti preventivi, interventi chirurgici specializzati ed estetici.
Il futuro del Messico
Il Messico ha tutte le carte in regola per attrarre capitali, aziende e professionisti che desiderino rimettersi in gioco investendo in una delle realtà più dinamiche di tutta l’America Latina, tuttavia, vi sono ancora molte incertezze. La burocrazia resta ancora pesante nonostante le riforme attuate, e le limitazioni tuttora imposte agli investitori stranieri tendono a scoraggiare molti di questi. La nuova amministrazione ha intrapreso un percorso molto interessante e coraggioso e i primi risultati si stanno già apprezzando.

Infine, l’alto livello di criminalità che registra il Messico in alcuni stati, getta un’ombra pesante su tutto il resto del paese. Anche se chi è ben informato sa che nella maggior parte delle città e delle località costiere la situazione è relativamente accettabile e addirittura in alcuni punti come in Baja California Sur, nella capitale Distrito Federal e nello Yucatan, la vita scorre molto più tranquilla che in molte zone dell’Italia, i luoghi comuni e i pregiudizi che si generano leggendo la stampa internazionale fanno si che molti non prendano neppure in considerazione il Messico come possibile destinazione dove ricominciare una nuova vita. Niente di più sbagliato…

Fonte: Forbes

24 luglio 2014

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Investire in Messico: I settori migliori dell'economia
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...