lunedì 10 marzo 2014

Trasferirsi a Cuba: Sicurezza e tranquillità sono buone ragioni per farlo


Lo so cosa state pensando. A Cuba tante cose non funzionano partendo dal costo della vita che è altissimo e gli stipendi che non superano i 20 dollari al mese. Molti prodotti scarseggiano e quando si trovano o costano troppo o sono di pessima qualità. Infine, per uno straniero che non sia sposato con un cittadino cubano è abbastanza difficile trasferirsi a Cuba dato che i requisiti per stabilirsi nel paese sono molti e il procedimento è complicato.

Ma per una volta vogliamo provare a sottolineare quali sono alcune delle buone ragioni per scegliere di trasferirsi a Cuba a vivere piuttosto che altrove?

Bene, la sicurezza e la bassissima criminalità sono una di queste. Non importa dove vivete ora, vivere a Cuba sarebbe comunque più sicuro e meno pericoloso.

D’accordo, questo è un argomento complesso: dopo tutto, non so dove vivete ora e tanto meno conosco i livelli di criminalità della vostra città. Ma posso dirvi che la quasi totale assenza di cocaina, anfetamine, eroina, e soprattutto di armi da fuoco fa sì che generalmente un luogo sia sempre e comunque più sicuro. Attenzione, non sto dicendo che la droga, la prostituzione, la violenza e la criminalità non esistano a l'Avana e nel resto di Cuba. Purtroppo esistono anche qui, anche se in forma molto ma molto più limitata. Ma avendo viaggiato davvero tanto in diversi paesi del nord e del sud del mondo, posso garantirvi che neppure le città più moderne e avanzate possono competere con il basso livello di criminalità di cui gode Cuba e la sua capitale l’Avana.

Sull’isola i bambini giocano tranquillamente senza sorveglianza in strada come avveniva in Italia negli anni 60 e 70. Io stesso mi sono ritrovato a camminare in centro a l’Avana a notte fonda senza nessun problema, a parte i soliti opportunisti che ti chiedono l’elemosina. La maggior parte della criminalità a Cuba è di tipo opportunistico appunto e tende ad avere il suo picco tra ottobre e dicembre, quando le persone fanno di tutto per reperire le risorse per i regali di Natale e le feste di fine anno.

Questi sono solo alcuni dei motivi per cui amo l'Avana e il resto dell’isola e, se avete pensato di andare a vivere a Cuba, lasciate che vi dia un consiglio: non rimandate. Tanto, l’unica certezza nella vita è l’incertezza del futuro e la garanzia che prima o poi verrà anche il nostro turno.

Considerazione sul mondo libero

Spesso quando mi trovo a vivere a Cuba mi chiedo come mai un paese con poche risorse e sotto un feroce embargo che dura da quasi sessant’anni riesce a mantenersi libero dal problema del traffico di stupefacenti, dal consumo di droghe e dalla vendita di armi di ogni genere. E siccome a pensare male si fa male ma ci si azzecca sempre, l’unica risposta che mi sembra plausibile è che: traffico di armi e droga e la criminalità relativa sono non solo tollerate ma addirittura sostenute e praticate dagli stessi governi occidentali che attraverso questi mercati clandestini reperiscono risorse economiche occulte che servono per finanziare attività discutibili. In questo modo non è necessario mettere nel bilancio degli stati delle spese imbarazzanti da giustificare.

E poi qualcuno parla ancora di libertà, democrazia e lotta alla criminalità e alla droga … ma mi facciano il piacere. Allo stesso modo per cui se la mia auto supera il limite di velocità e viene fotografata dal radar io ricevo immediatamente la sanzione corrispondente, i nostri governi hanno tutta la tecnologia, le risorse ed il potere di, volendo, terminare con: mafie, spaccio, armi e quant’altro. Ma come mi insegnava il nonno, nessuno è così stupido da sputare nel piatto in cui mangia …

10 marzo 2014

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Trasferirsi a Cuba: Sicurezza e tranquillità sono buone ragioni per farlo
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...