venerdì 11 ottobre 2013

Aprire un Bed and Breakfast alle Canarie



Se trovare un lavoro da dipendente sta diventando sempre più difficile ovunque, pensare di avviare un’attività in proprio presenta sempre alcuni lati oscuri che spesso scoraggiano la maggioranza. Individuare l'attività giusta, disporre dei capitali necessari, conoscere il mercato nel quale si decide di lanciarsi.

Un’opportunità sicuramente interessante potrebbe essere quella di aprire un Bed and Breakfast in un'isola delle Canarie. Quando mi trovavo a vivere a Las Palmas, con un amico spagnolo abbiamo percorso tutto l’iter che porta ad avviare questo genere di attività. In quel momento, primi mesi del 2010, la Camera di Commercio locale sponsorizzava questo tipo di attività organizzando addirittura corsi informativi per orientare chi fosse interessato.

A questo punto è necessario fare una puntualizzazione dato che in rete in questi ultimi anni sono apparsi tanti blog che affermano cose molto generiche e soprattutto tendenziose (leggi: vogliono convincervi a comprare i loro servizi a pagamento). La puntualizzazione è la seguente: la legislazione spagnola in riferimento alle attività turistiche e le tipologie di alloggio, non contempla il Bed and Breakfast, questo è vero. Da questo però, i buontemponi che vanno ad ingrossare lo tsunami di esperti e consulenti in rete che vi offrono assistenza per trasferirvi da queste parti e avviare un’impresa, ne deduce che è proibito. Niente di più falso, anzi. Da allora è intervenuta una modifica con la Legge Canaria 14/2009 che modifica la precedente del 7/1995, la quale agevola ancor di più le cose.

Infatti, secondo la legge che regola le strutture ricettive o alloggi turistici sostanzialmente vi sono varie categorie ora ammissibili: l’appartamento, la villa, la casa emblematica e la casa rurale. A questo punto, per avviare un Bed and Breakfast alle Canarie sarà sufficiente scegliere per esempio una soluzione tra l’hotel rurale, la casa rurale e la casa emblematica. Questo vale tanto per le strutture che si trovano in campagna come nel centro delle città, infatti, la legge precedente prevedeva che ogni costruzione antecedente il 1950, anche nel centro storico delle grandi città, potesse venire classificata come hotel rurale e ricevere il permesso corrispondente. Per informarsi ed iniziare la burocrazia relativa una volta individuato l’immobile adatto è necessario rivolgersi al Patronato de Turismo.

Agriturismo alle Canarie



D’altra parte, la potenzialità del turismo rurale nelle isole di Gran Canaria o Tenerife pare che sia enorme. In effetti, oltre al mare, le belle spiagge, l'interno delle due isole è verde e montagnoso con panorami e sentieri che ricordano i nostri alpeggi; offrono molto anche a chi ama la montagna, il relax, ed il trekking tra abeti e sentieri che in alcuni casi non hanno nulla da invidiare alle nostre alpi. Anche le altre isole non sono da meno, Fuerteventura, La Palma ed El Hierro; non c’è che l’imbarazzo della scelta. L’unico limite è dato dal fatto che la struttura non può avere più di 10 camere.

Bene direte, ma quanto mi costerebbe avviare una cosa del genere?

Non moltissimo, se pensiamo che si tratterebbe di un’attività in proprio per cui la struttura che andremo a scegliere sarà anche la nostra dimora, così che costi, affitto e spese varie, rientrerebbero nei costi della attività stessa.

Avviare un Bed & Breakfast o un Hotel Rurale alle Canarie

Prima di tutto ci vuole una casa con le caratteristiche adatte, in una posizione ottimale: panorama, accessibilità, spazio e servizi. Credetemi, questa è la parte più difficile, dato che la struttura non dovrà piacere a voi ma all'ispettore del Patronato del Turismo che la visiterà e deciderà se darvi o meno l’autorizzazione.

Si trovano facilmente case molto grandi in affitto, anche con 8 stanze e diversi bagni. Molto spesso queste case hanno anche la piscina ed una zona separata dove eventualmente ricavarci l'alloggio dei gestori. Ma l’affitto richiesto spesso non giustifica l’investimento. Sarà necessario essere pazienti e cercare a 360 gradi sena demoralizzarsi fino a quando non si trova l’immobile ideale.

Per completare l’offerta ed essere più attraenti sul mercato si può considerare di includere degli extra, come per esempio dei corsi di spagnolo sul posto magari avvalendosi del supporto di un amico locale, oppure organizzare dei tour o dei safari accordandosi con una delle ditte locali che offrono questi servizi.

Un’altra piccola idea per ampliare il business, che mi era venuta così per caso, era quella di offrire ai clienti la possibilità di noleggiare un'auto o degli scooter direttamente in loco, rigorosamente elettrici.  Le isole sono relativamente piccole, così che il problema della scarsa autonomia dei veicoli elettrici sarebbe risolto, ed inoltre dovendo i veicoli rientrare la sera si risolverebbe anche il problema della ricarica delle batterie, dato che la casa avrebbe le sue postazioni ricarica per i clienti. I clienti avrebbero il doppio vantaggio di trovare il veicolo a noleggio direttamente nella casa dove risiedono ed essendo questo elettrico, non dovranno spendere nulla di carburante. Chissà, magari l'idea non è poi così male, magari un giorno qualcuno la realizzerà ...

Nel frattempo vi lascio il link della camera di commercio locale, caso mai potesse esservi utile...

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Aprire un Bed and Breakfast alle Canarie
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...