venerdì 21 luglio 2017

Vacanze alle Canarie in estate

canarie

Anche se le abitudini degli italiani sono cambiate negli ultimi anni, la maggioranza continua ad andare in vacanza soprattutto d’estate, che è spesso quando l’azienda per cui lavorano concede loro le tanto agognate ferie.

E, da quando alcuni paesi nordafricani hanno avuto problemi di terrorismo, la Spagna e le isole Canarie in particolare, hanno preso il loro posto così che si sono moltiplicati gli arrivi di turisti in tutta la penisola iberica.

Se da un lato questo fa bene all’economia della Spagna, e delle Canarie in particolare, che negli ultimi anni è cresciuta ininterrottamente attraendo molti investitori e generando occasioni di lavoro anche autonomo, dall’altro rischia di creare un falso mito.

Infatti, se i clienti abituali di località come Sharm o la Tunisia, scelgono di passare le vacanze estive alle Canarie per fare vita da spiaggia e abbronzarsi sotto l’ombrellone, allora scopriranno che hanno sbagliato tutto. Torneranno a casa insoddisfatti e arrabbiati, e diranno a tutti che le Canarie sono un postaccio in cui c’è tanto vento e l’acqua è fredda.

È vero. Ma le isole Canarie non sono mai state meta di vacanzieri da spiaggia. Le isole dell’eterna primavera, come vengono definite da alcuni, hanno da sempre un clima mite (mite, che non vuole dire caldo), dove legioni di pensionati inglesi e tedeschi vengono a passare i mesi invernali o gli anni della pensione. Nessuno ha mai detto che alle Canarie si possa fare vita da mare come a Rimini a luglio e agosto.

Anzi, proprio luglio e agosto sono tra i mesi più ventilati, e su isole come Fuerteventura e Gran Canaria è quasi impossibile stare in spiaggia, a causa del vento. Solo a Tenerife e Gran Canaria, e in spiagge chiuse come Los Cristianos, Puerto Rico e Mogan, è possibile godersi la vita da spiaggia quasi tutto l’anno senza venire infastiditi dal vento e dalle onde particolarmente alte.

L’acqua di mare alle Canarie è fredda, da sempre, e le onde sono sempre alte e frequenti. Ed è anche logico, dato che ci troviamo nell’oceano Atlantico e il mare circostante le isole è profondo e ricco di correnti fredde che provengono da sud.

Se le Canarie sono anche le isole preferite dai surfisti ci sarà una ragione...vero? Temperature medie tra 20 e 26 gradi tutto l’anno significa un clima piacevole, primaverile, ma non caldo! Il vento, anche d’estate, rinfresca di molto le serate tanto che si deve sempre uscire con il maglioncino. Questo piace molto a chi a scelto di vivere alle Canarie, ma chi ci viene in vacanza sperando di poter passare le notti sotto le stelle in costume da bagno farà meglio a ricredersi.

Il periodo migliore per visitare le Canarie va da metà settembre a dicembre, che è precisamente quando si calma il vento e quindi il sole riesce anche a scaldare di più l’acqua di mare. Ma anche in questo periodo ci si può scordare l’acqua a 29 gradi del mar dei Caraibi o di Egitto e Tunisia, alle Canarie la temperatura del mare non supera quasi mai i 23/24 gradi.

Se si desidera quindi passare una tranquilla vacanza al mare alle Canarie è meglio prenotare tra settembre e dicembre, se invece si hanno le vacanze solo a luglio o agosto, meglio scegliere Rimini o la Sardegna.

Come si suole dire: “turista avvisato, mezzo salvato”.

21 luglio 2017

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Vacanze alle Canarie in estate
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...