venerdì 24 febbraio 2017

Consumare medicinali in eccesso danneggia la salute

dieta e salute

I farmaci sono entrati nella nostra vita per rimanerci. Non solo aiutano ad alleviare il disagio e il dolore e rallentano il decorso di molte malattie, ma riducono anche il rischio di complicazioni, prevengono vari disturbi di salute e migliorano la qualità della vita. Ma quando diventiamo dipendenti da medicine trasformandole nel nostro pane quotidiano, consumandole anche quando non ne abbiamo realmente bisogno, queste si trasformano in un nemico nel lungo termine.

Alcuni studi pubblicati dalla rivista Science hanno scoperto che il consumo eccessivo di alcuni farmaci può influenzare la diversità del microbiota e aumenta il rischio di sviluppare alcuni problemi di salute.

Il danno che i farmaci causano al nostro microbiota


Ognuno di noi ha una importante colonia di microbi che colonizzano l'intestino e ha la funzione di proteggerci dai batteri ei virus che ci attaccano. Si stima che ogni persona abbia circa 1.200 specie diverse di batteri intestinali, di cui la maggior parte benigni, che si occupano della produzione di proteine, la digestione del cibo e la regolazione del sistema immunitario. Infatti, è stato dimostrato che quando si ha una flora intestinale debole, cioè quando vi è una limitata varietà di microbi benigni, aumenta considerevolmente il rischio di contrarre un’infezione e sviluppare malattie autoimmuni, cancro e problemi digestivi.

Ora, due studi realizzati presso l'Università di Groningen nei Paesi Bassi e l'Istituto Fiammingo per la Biotecnologia in Belgio, hanno scoperto che alcuni dei farmaci che consumiamo spesso possono influenzare la diversità dei batteri che vivono nel nostro intestino e indeboliscono il microbiota.

Per arrivare a questi risultati, i ricercatori hanno analizzato il microbiota di circa 4.000 persone identificando 14 diversi gruppi di microrganismi che vivono nella maggior parte di noi. Come molti studi precedenti, anche questi hanno scoperto che includere nella dieta alimenti dietetici come lo yogurt, il vino e il caffè, stimola la diversità del microbiota e aumenta il numero di microbi che vivono nell'intestino. Invece, consumare troppo latte intero o mangiare troppo ha l'effetto opposto.

Tuttavia, il dettaglio interessante di questo studio è che ha scoperto che anche il consumo eccessivo di alcuni farmaci, come antibiotici, antidepressivi, antiacidi, ansiolitici, antistaminici e contraccettivi ormonali influenza la diversità del microbiota e la indebolisce. Secondo i ricercatori, ciò avviene perché questi farmaci hanno un ampio spettro d’azione e non sono in grado di distinguere tra agenti aggressori e benigni, così terminano agendo su entrambi.

Gli esperti concludono che è necessario fare ulteriori studi per stabilire le relazioni chimiche alla base di questo fenomeno. Tuttavia, si raccomanda di evitare il consumo eccessivo di farmaci e medicinali, o almeno, contrastarlo con una dieta sana che stimoli la nostra microflora batterica.

24 febbraio 2017

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Consumare medicinali in eccesso danneggia la salute
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...