venerdì 17 febbraio 2017

Trasferirsi alle Canarie solo se seri ed onesti

vivere alle Canarie

Il 31 gennaio 2017 un italiano è stato arrestato a Fuerteventura per tentata rapina in una banca della capitale, Puerto del Rosario. Il soggetto, con un cappuccio sulla testa e un coltello da cucina in mano, era entrato in una succursale del Banco Santander e aveva minacciato tutti i presenti chiedendo loro di dargli i soldi.

Si tratta dell’ennesimo episodio vergognoso di un nostro connazionale che invece di contribuire a migliorare la nostra reputazione all’estero ottiene l’esatto contrario. Non serve a nulla a questo punto tornare a ricordare che negli ultimi anni sono stati arrestati diversi italiani sull’isola di Fuertevntura per delitti vari.

Serve ancor meno consolarsi all’idea che dati i tanti italiani residenti a Fuerteventura qualche “mela marcia” è logico che ci sia, perchè come ricordavo in un precedente post, la comunità di residenti stranieri più numerosa sull’isola resta sempre quella degli inglesi, seguita dai tedeschi e quindi dagli italiani.

Infatti, quando si tratta di delinquere sono sempre questi ultimi, cioè gli italiani, che appaiono sulle prime pagine dei gornali insieme agli spagnoli, e non inglesi e tedeschi. È anche vero che i freddi numeri non significano nulla, come potrebbe sostenere qualcuno, ma se a Fuerteventura ci sono più inglesi e tedeschi che italiani e ad essere arrestati sono sempre alcuni di questi ultimi vorrà pure dire qualcosa, o no?

Insomma, se avete deciso di trasferirvi a vivere alle Canarie e non avete un centesimo in tasca, quindi siete a rischio di trasformarvi in okkupa (sembra essere il caso del rapinatore sopra citato), oppure non avete intenzioni serie ed oneste già prima di partire per le Canarie, fateci il piacere di restarvene a casa, dato che terminare in carcere in Italia o in Spagna non fa poi tanta differenza.

Fonte: La Provincia

17 febraio 2017

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Trasferirsi alle Canarie solo se seri ed onesti
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...