mercoledì 11 gennaio 2017

Perché alcuni giovani cinesi scelgono di vivere da eremiti sulle montagne?

giovani eremiti

La visione del futuro dei millenials – cioè di tutti coloro nati tra il 1980 e il 2000 - rispetto a quella dei loro genitori, è pessimista. "Questa è una generazione frustrata che vuole distruggere il mondo che gli ha lasciato i suoi genitori", afferma la sociologa Belén Barreiro parlando dei giovani spagnoli, ma sottolineando che si tratta di una tendenza globale, come ha dimostrato anche il Brexit.

Ad esempio, in Cina sta prendendo forma un fenomeno che la regista cinese Ellen Xu ha riassunto nel cortometraggio Summoning the Recluse. Durante 11 minuti, il breve video racconta la crisi esistenziale di alcuni giovani cinesi che vivevano nei grossi centri urbani e hanno scelto di trasferirsi a vivere da eremiti in montagna. Con uno stile riflessivo, presenta alcuni di loro, tutti maschi, come individui impegnati in una ricerca spirituale.

"La nostra educazione non è sufficientemente orientale o occidentale. Proviamo curiosità per il Buddismo, il Taoismo e il Confucianesimo, perché non li conosciamo bene. Quando raggiungiamo l’età adulta non abbiamo fede, e la vita è difficile senza fede; ad un certo punto ti senti profondamente smarrito. Per questo motivo voglio tornare alla natura e vivere come i mei antenati", dice uno dei protagonisti.

Nel ritorno alla semplicità, questi giovani cercano il senso di un'esistenza che va oltre lo stress e il consumismo. "Durante gli studi, la vita è una ripetizione dal punto A al punto B. Una volta che ti sei laureato e trovi lavoro, la ripetizione continua. Ricicli la stessa routine ogni giorno, come se fossi in prigione", risponde un altro. "Ma in montagna è diverso", aggiunge, "puoi rilassarti, leggere o meditare in qualsiasi momento; ti senti libero."
Tuttavia, la vita contemplativa non sembra essere la destinazione finale di questi ragazzi che riconoscono di non voler trascorrere "il resto della loro vita" in montagna vivendo come eremiti, e alcuni di loro dicono di sentire la nostalgia di un doccia calda e della lavatrice per lavare i panni sporchi.

Sarà che anche i cinesi, arrivati per ultimi nel mondo del consumismo, stanno iniziando a capire che la vita non può e non deve essere solo ed esclusivamente ‘lavorare tanto per accumulare tanti soldi per spenderli comprando cose di cui non si ha assolutamente bisogno’?

Fonte: Aeon

11 gennaio 2017

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Perché alcuni giovani cinesi scelgono di vivere da eremiti sulle montagne?
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...