mercoledì 16 novembre 2016

La disoccupazione alle Canarie continua a scendere

disoccupazione alle Canarie

L’economia delle isole Canarie continua a crescere ad un ritmo sostenuto superiore al 3%, e il dato ancor più interessante è che la disoccupazione cala senza sosta. Infatti, dal 2015 ad oggi ben 30.500 persone hanno trovato lavoro alle Canarie.

La cifra può sembrare irrilevante, ma se teniamo in considerazione che i residenti nell’arcipelago superano di poco i 2 milioni di abitanti, si comprende benissimo che in meno di un anno l’indice di disoccupazione è calato più dell’1%.

Naturalmente, molti dei nuovi posti di lavoro sono a tempo determinato, e non potrebbe essere altrimenti in un territorio dove si vive di solo turismo, o quasi. Tuttavia, oggigiorno anche nella vecchia e cara Italia le cose non vanno molto meglio. Sono ben pochi i nuovi posti di lavoro a tempo indefinito. E se permettete, direbbe qualcuno, tra lavorare e vivere in Italia con un lavoro a tempo determinato e lavorare e vivere alle Canarie alle stesse condizioni, la scelta è ovvia.

I dati sono pubblicati dal quotidiano di Las Palmas, La Provincia, che nelle passate settimane ha fatto riferimento alla statistica nazionale pubblicata dall’INE (Istitutuo Nazionale di Statistica Spagnolo) che situa il livello di disoccupazione alle Canarie al 26,1%.

Anche se il livello di disocuupazione alle Canarie sembra tuttavia alto, è necessario considerare due fattori. Il primo è che subito dopo la crisi del 2008 si sono toccati tetti del 36% di disoccupazione, quindi ora è scesa di ben 10 punti e, il secondo, che le Canarie, come l’Andalusia, sono sempre state una delle comunità autonome dove l’indice di disoccupazione non è mai sceso sotto il 13%, anche quando l’economia spagnola andava a gonfie vele.

Le ragioni sono molto semplici: la prima è che, come anticipato prima, alle Canarie si vive di turismo e nel turismo il lavoro è spesso stagionale e, la seconda, che alle Canarie come nel resto del sud della Spagna, molti dei residenti si dedicano ad attività economiche irregolari (nero) così che sebbene occupati risultano ufficialmente disoccupati ai fini statistici.

Insomma, continuano le buone notizie relative all’andamento dell’economia delle Canarie. Il fatto che la disoccupazione alle Canarie continui a scendere è sicuramente un incentivo per chi sta meditando di trasferirsi a lavorare alle Canarie.

Fonte: La Provincia

16 novembre 2016

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

La disoccupazione alle Canarie continua a scendere
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...