venerdì 25 novembre 2016

Perchè il grano di oggi farebbe male?

grano

Negli ultimi anni vengono pubblicati studi e ricerche che rivoluzionano completamente la nostra idea di salute. Una delle ultime novità riguarda il grano tradizionale. Secondo alcuni scienziati infatti, il grano che consumiamo oggi sotto forma di pane, pasta, dolci etc., saebbe molto diverso da quello consumato in passato.

I responsabili di ciò sarebbero gli inibitori della amilasi e della tripsina (ATI), una famiglia di proteine che, come il glutine, si trovano nel grano. Gli ATI sono responsabili di rendere il grano più resistente ai parassiti, ma purtroppo, sarebbero anche responsabili di molte infiammazioni dell’apparato digestivo e non solo di quello.

Infatti, si crede che queste proteine potrebbero intensificare o addirittura causare patologie infiammatorie come l’asma, il lupus, la sclerosi multipla e l’artrite reumatoide. Ma potrebbero anche causare problemi a reni e intestino.

Gli studi a questo proposito sono stati presentati al Congresso Europeo di Gastroenterologia di Vienna nel 2016, e sono corroborati da uno studio ulteriore realizzato dall’Università Johannes Gutemberg di Mainz, in Germania.

Cosa si può fare per prevenire questi effetti dannosi del grano? Naturalmente, i più radicali suggeriscono di evitare di consumare prodotti a base di grano tradizionale, ma forse non è necessario essere così drastici. Consumare una quantità limitata di prodotti a base di grano, esclusivamente di origine biologica oltre che integrale, come il centeno, il khorasan o il kamut, può ovviare al problema.

Ricordiamo sempre che vi sono studi che sostengono che il latte fa male, soprattutto negli adulti, che la carne è dannosa, tutta e in qualsiasi quantità, e che addirittura la soia sarebbe pericolosa se consumata regolarmente. In realtà, il buon senso dovrebbe aiutarci a capire che l’ideale è mangiare un poco di tutto, riducendo al minimo il consumo di carne, e preferendo alimenti naturali come legumi, frutta e verdura di stagione. Gli alimenti da evitare come la peste sono quelli processati, i prodotti alimentari industriali, così come le bevande zuccherate e l’alcol.

Non si deve inoltre dimenticare l’importanza di praticare regolarmente attività fisica ed evitare depressione e stress. La salute non dipende solo da ciò che mangiamo, ma anche da cosa e come pensiamo e quanto e come ci muoviamo.

Fonte: Muhimu

25 novembre 2016

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Perchè il grano di oggi farebbe male?
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...