venerdì 18 novembre 2016

Gli 8 paesi migliori per vivere nel 2016 secondo la OCSE

vivere all'estero

Un’altra classifica, altri parametri, questa volta pubblicati dalla OCSE. Secondo quanto si evince da questi dati sembra che i paesi migliori per vivere nel 2016 siano i seguenti:

1. Norvegia

La ragione per cui la Norvegia è il primo paese della lista è che da quelle parti tutti hanno un lavoro, nessuno è escluso, e i servizi sociali sono tutti a carico dello stato. La OCSE omette però di segnalare che ciò è possibile perchè gli abitanti della Norvegia sono molto pochi e il paese scandinavo ha ingenti risorse di petrolio e gas. E quando il petrolio e i combustibili fossili non avranno più un mercato?

2. Islanda

L’Islanda conquista il secondo posto tra i paesi migliori in cui vivere per essere un paese in cui la natura è ancora intatta, viene infatti definito il luogo in cui si trova l’acqua potabile più pura al mondo. Ma basta questo per fargli conquistare il secondo posto tra i paesi migliori per vivere?

3. Svizzera

La Svizzera conquista il terzo posto tra i paesi milgliori in cui vivere nel 2016 per il basso livello di disoccupazione. Infatti, in Svizzera la disoccupazione è al 3,5%, il livello più basso al mondo. Le banche Svizzere però sono anche tra quelle che più hanno fatto, e fanno, affari con evasori e trafficanti di mezzo mondo... vorrà dire qualcosa?

4. Australia

L’Australia è considerato un buon paese in cui vivere non tanto per la situazione economica, peraltro buona, ma per il senso comunitario dei suoi abitanti. Infatti, la statistica indica che in Australia il 92% delle persone può contare sull’aiuto fisico di qualcuno che gli sta vicino.

5. Stati Uniti

Negli Stati Uniti ogni famiglia può contare su un reddito medio di circa 41.355 dollari all’anno. Anche se però, altre statistiche riferiscono che quasi il 40% degli statunitensi ricorre ai buoni pasto per sopravvivere... a chi credere?

6. Canada

Il Canada entra nella classifica dei paesi migliori in cui vivere per le sue condizioni economiche e perché è il paese in cui le case sono più grandi. Proprio così, pare che in Canada ogni abitante abbia mediamente 2,5 stanze a disposizione per sé.

7. Svezia

Il caso della Svezia è quasi ridicolo. Viene considerato uno dei paesi migliori in cui vivere perché è uno dei paesi con la partecipazione più attiva alla vita politica. Alle ultime elezioni, infatti, oltre l’86% dei cittadini svedesi ha votato.

8. Olanda

L’Olanda ha uno dei livelli di scolarizzazione più alti al mondo, solo questo sembrerebbe renderla uno dei paesi migliori in cui vivere. Ma è sufficiente?

Fonte: Business Insider

18 novembre 2016

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Gli 8 paesi migliori per vivere nel 2016 secondo la OCSE
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...