giovedì 11 agosto 2016

Quasi il 20% degli abitanti delle Canarie guadagna meno di 1000 euro al mese

lavoro all'estero

In questi giorni è uscita una statistica pubblicata dal quotidiano La Provincia, nella quale si evidenzia che oltre alla difficoltà di trovare lavoro alle Canarie vi è anche il problema dei salari bassi che si pagano nell’arcipelago.

Infatti, chi sogna di trasferirsi a vivere alle Canarie deve tenere presente che anche se l’economia delle isole si è ripresa dalla crisi del 2008 e continua a migliorare lentamente, siamo ancora lontani dai livelli di occupazione del periodo pre-crisi. La disoccupazione alle Canarie è ancora alta, situandosi in via generale al 26%.

Inoltre, secondo quanto pubblica il quotidiano locale, oltre 352.000 abitanti delle isole Canarie percepiscono meno di 1000 euro al mese di reddito, meno che nelle altre comunità autonome spagnole. Ora, considerando che i residenti delle isole raggiungono tutti insieme un totale di poco più di 2 milioni di persone, significa che quasi il 20% dei residenti delle Canarie guadagnano meno di 1000 euro al mese.

È vero che il costo della vita alle Canarie è molto più basso che in Italia, almeno se paragonato alle grandi città del nord, ma è anche vero che proprio come in Italia anche alle Canarie è praticamente impossibile ottenere un posto di lavoro a tempo indeterminato. Così che, oltre a guadagnare poco chi lavora alle Canarie non ha neppure la garanzia di conservare il posto di lavoro.

Insomma, pensateci bene prima di cercare lavoro alle Canarie, perchè, anche se è vero che per vivere alle Canarie dignitosamente sono sufficienti meno di 1000 euro al mese, è comunque difficile trovare un lavoro sicuro e definitivo nell’arcipelago.

Fonte: La Provincia

11 agosto 2016

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Quasi il 20% degli abitanti delle Canarie guadagna meno di 1000 euro al mese
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...