mercoledì 15 giugno 2016

Leggende e misteri delle Canarie: La maledizione di Laurinaga

la maledizione di Laurinaga

A volte, eventi accaduti realmente si mescolano con leggende e superstizioni e vanno a creare miti e racconti che alcuni considerano reali. È il caso della “maledizione di Laurinaga” a Fuerteventura.

Dovete sapere che nel XV secolo la Corona di Castiglia, alla guida della Spagna imperiale, nominò Pedro Fernández de Saavedra come “Signore” di Fuerteventura. Le Canarie erano da pochi anni divenute territorio spagnolo ed era perciò necessario avere un rappresentante della Corona di Castiglia in ogni isola, Don Pedro divenne così il “proprietario” di Fuerteventura.

Don Pedro Saavedra era famoso come conquistatore di battaglie e di donne. Poco dopo essere approdato a Fuerteventura si sposò con Costanza dalla quale ebbe 14 figli, senza contare i numerosi figli illegittimi avuti dalle tante amanti aborigene.

Uno dei figli che Pedro ebbe da Costanza era Luis Fernández de Herrera, uno sciagurato che dal padre ereditò solo i difetti e nessuna virtù. Codardo e incapace nell’arte della guerra, Luis era però un abile seduttore come il padre.

Un giorno Luis conobbe Fernanda, una giovane donna majorera (aborigena di Fuerteventura). La giovane donna, che non era interessata alle avances del giovane, terminò accettando un invito da lui per partecipare a una battuta di caccia organizzata dal padre.

Durante la battuta di caccia, Luis riuscì ad allontanarsi dal gruppo per restare da solo con Fernanda. Dopo un’accesa discussione tra i due l’uomo tentò di abbracciare la giovane che fece di tutto per liberarsi, gridando per chiedere aiuto. Le grida di lei furono udite da molte persone tra i quali dei cacciatori che, alla guida di Don Pedro, arrivarono sul posto.

Ma il primo a rispondere alla richiesta d’aiuto di Fernanda fu un giovane contadino majorero (un indigeno), che appena giunto sul posto venne aggredito da Luis che tentò di ucciderlo in tutti i modi con un’arma. Dopo alcuni minuti di lotta, arriva sul posto Don Pedro, padre di Luis, che assiste alla scena e credendo di difendere il figlio colpisce alla testa il giovane contadino majorero che muore all’istante.

Alcuni minuti dopo esce dal bosco (allora Fuerteventura era verde e ricca di vegetazione) la madre del giovane contandino, una vecchia di nome Laurinaga. Dopo essersi resa conto di ciò che era accaduto, riconobbe Don Pedro che molti anni prima la aveva sedotta lasciandola incinta.

Sopraffatta dall’odio, Laurinaga raccontò la verità a Don Pedro, il quale comprese che aveva appena ucciso suo figlio. Immediatamente dopo, la vecchia Laurinaga maledisse l’isola di Fuerteventura in quanto proprietà di Don Pedro, l’uomo responsabile del suo dolore.

Da allora, racconta la leggenda, su Fuerteventura iniziò a soffiare il vento del deserto, la vegetazione scomparve e l’isola si trasformò nel luogo arido e ventoso che si conosce oggi.

Fonte: La Provincia

16 giugno 2016

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Leggende e misteri delle Canarie: La maledizione di Laurinaga
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...