venerdì 13 maggio 2016

Gran Canaria cerca aspiranti agricoltori

attività agricola Canarie

State pensando di trasferirvi a vivere alle Canarie e non avete ancora deciso che attività svolgere nelle isole? Forse, se vi interessa e non vi fa schifo l’idea di sporcarvi le mani e lavorare all’aria aperta, potete considerare la possibilità di dedicarvi all’agricoltura.

Infatti, è di questi giorni la notizia che il Cabildo di Gran Canaria ha intenzione di promuovere l’agricoltura sull’isola iniziando a organizzare delle giornate di incontri durante le quali si parlerà di sovranità alimentare e alcuni agricoltori locali parleranno della loro esperienza invitando altri a seguire il loro esempio.

L’iniziativa parte dalla recente raccomandazione che viene dalle Nazioni Unite, in particolare la FAO, secondo la quale ogni paese o area gografica deve organizzarsi per produrre almeno il 40% del suo fabbisogno alimentare sul posto. Purtroppo l’isola di Gran Canaria è piuttosto in ritardo a questo proposito, dato che l’agricoltura locale produce solo il 10% degli alimenti consumati sull’isola.

E questo è un peccato, sottolinea il presidente del Cabildo (Governo Locale), perchè su tutto il territorio dell’isola di Gran Canaria sono oltre 30.000 gli ettari i terra irrgati che potrebbero essere dedicati alla produzione alimentare. Di questi però, solo un terzo vengono coltivati in modo regolare.

L’obiettivo non è utopico, come ricorda il pesidente del Cabildo, citando come esempio il fatto che solo pochi anni fa anche l’indipendenza idrica era una chimera. Ora invece, tutta l’acqua dolce dell’isola è prodotta in loco.

La necessità di aumentare la produzione agricola di Gran Canaria è data dal fatto che ogni anno l’isola importa almeno 8.000 container di alimenti, tra i quali 60 di formaggi, 200 di patate e 400 di carne varia.

A questo proposito, aumentare la produzione agricola e l’allevamento sull’isola significherebbe anche abbattere i costi degli alimenti, che sono sempre più alti quando si tratta di merci d’importazione, ma anche ridurre la disoccupazione, dato che si creerebbero dei posti di lavoro.

Insomma, se avete esperienza in agrocoltura e allevamento, e magari avete anche qualche soldo da investire, potete meditare di trasferirvi a vivere alle Canarie e avviare un’azienda agricola.

Fonte: Canarias 7

13 maggio 2016

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Gran Canaria cerca aspiranti agricoltori
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...