lunedì 16 maggio 2016

Gli alimenti naturali sono sempre i più sani?

banana

La domanda sembra quasi retorica, ma un ricercatore australiano specializzato in chimica ha deciso di studiare approfonditamente la cosa ed è giunto ad una conclusione piuttosto interessante.

James Kenndy insegna chimica presso lo Haileybury Institute e recentemente è diventato famoso per avere pubblicato alcune schede infografiche nelle quali illustra come molti degli alimenti naturali che consumiamo oggi sono in realtà frutto di manipolazione genetica e incroci avvenuti nei millenni.

Inoltre, questo ricercatore ha anche iniziato a studiare dettagliatamente il contenuto degli alimenti per dimostrare, secondo lui, che anche un frutto coltivato in modo biologico, senza utilizzare concimi chimici e senza l’aggiunta di conservanti e coloranti artificiali, contiene “naturalmente” molte delle sostanze che consideriamo dannose.

Il frutto che ha preso come esempio è la banana. Come si può vedere nella scheda della foto qui sopra, una banana coltivata in modo completamente naturale contiene comunque una serie infinita di sostanze che i naturisti convinti classificherebbero come dannose, soprattutto a partire dall’ultima parte che include coloranti e sapori.

Nella sezione che include coloranti e sapori incontriamo infatti E101, E160a e diverse sostanze che gli conferiscono il sapore e che potrebbero sembrare aggiunte artificialmente durante la coltivazione. Invece, questo scienziato assicura che sono contenute nelle banane coltivate in modo completamente naturale.

Che dire, magari dovremmo informarci di più e meglio. E forse dovremmo anche tenere le mente il più aperta possibile per non essere prevenuti in partenza pensando che comunque tutto ciò che produce la natura senza l’intervento umano sia più sano a prescindere.

Fonte: James Kennedy

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Gli alimenti naturali sono sempre i più sani?
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...