venerdì 8 aprile 2016

2016 e 2017 tutto esaurito nelle isole Canarie

giardino subtropicale

Si è da poco conclusa la ITB di Berlino, la fiera del turismo, e con essa viene la conferma che nei prossimi due anni le isole Canarie potranno appendere il cartello “tutto esaurito”. Infatti, se già negli ultimi anni gli arrivi di visitatori erano incrementati decisamente, ora vi è la garanzia che anche la stagione estiva, che storicamente nelle Canarie rappresenta la bassa stagione, da quest’anno non lo sarà più.

Infatti, i rappresentanti del settore alberghiero delle Canarie che erano presenti a Berlino, fanno sapere che a partire da quest’anno e fino a dopo la settimana di Pasqua del 2017, nelle isole Canarie si avrà un’occupazione alberghiera compresa mediamente tra l’85 e il 95%. Cifre da “tutto esaurito” insomma.

Il successo delle Canarie di questi ultimi anni non è dovuto esclusivamente al buon lavoro svolto dagli amministratori locali attraverso i diversi programmi di promozione delle isole all’estero. Una parte fondamentale l’ha avuta anche l’instabilità politica in molti di quelli che erano dei paesi concorrenti, come l’Egitto e la Tunisia, e che oggi vengono evitati per ovvie ragioni.

Tuttavia, il Presidente della Comunità Autonoma delle Canarie, Fernando Clavijo, presente a Berino, ha affermato che le isole non hanno bisogno solo di incrementare gli arrivi di turisti, ma anche che i nuovi arrivati non si limitino al turismo “all inclusive” restando chiusi negli alberghi senza uscire a spendere nulla nel territorio.

Il nuovo Presidente delle Canarie ricorda che è imprescindibile cambiare il modello di turismo delle isole, passando da un turismo economico del tipo “sole e mare” ad uno più culturale nel quale i visitatori si muovono nel territorio e partecipano all’economia locale e acquistando prodotti locali. Il messaggio in breve è: i nuovi turisti che arrivano alle Canarie devono spendere di più, altrimenti per i locali non cambierà nulla.

Ad ogni modo, gli indicatori dicono che tanto in inverno come in estate gli arrivi di turisti alle Canarie aumenteranno (basandosi nelle prenotazioni già fatte) con una media tra il 7 e l’11%.

Si tratta di buone notizie per chi ha scelto, o è in procinto di scegliere, di trasferirsi a vivere alle Canarie. Perchè, se gli arrivi sono in costante aumento anche le opportunità di lavoro ne beneficeranno di conseguenza.

Fonte: La Provincia

8 aprile 2016

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

2016 e 2017 tutto esaurito nelle isole Canarie
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...