giovedì 14 aprile 2016

Trasferirsi a vivere a Malta: Chi sono i nuovi arrivati?

Malta

La piccola isola a sud della Sicilia sta diventando, sorpredentemente, una delle destinazioni preferite da chi va a vivere all’estero. Infatti, sono sempre di più le persone che, da tutto il mondo, scelgono di trasferirsi a vivere a Malta. Ma chi sono i nuovi immigrati in questo pezzetto di Europa a due passi dal nordafrica e dalla costa italiana?

Con i tempi che corrono sarebbe facile concludere che si tratta soprattutto di profughi in fuga dalla guerra. Ma non è proprio così. Certo, ci sono anche loro, ma i nuovi arrivati a Malta appartengono a categorie di emigranti molto più varie. Eccone un compendio:

1. Emigranti maltesi che tornano a casa. Dagli anni cinquanta del secolo scorso i maltesi sono emigrati un po’ ovunque nel mondo e ora molti di loro, soprattutto i più vecchi, scelgono ti rientarre in patria.

2. Gli esecutivi delle aziende del gioco d’azzardo online. Malta è un paradiso fiscale, e oltre alle agevolazioni fiscali, ha sviluppato una normativa particolarmente favorevole al gioco d’azzardo online. Ecco perchè molti dirigenti di queste aziende scelgono di stabilire la loro residenza a Malta.

3. Elusori fiscali. Che non è la stessa cosa che evasori, intendiamoci. Infatti, molti liberi professionisti che percepiscono un reddito fuori dall’arcipelago scelgono di trasferirsi a vivere a Malta e stabilirvi la residenza per beneficiare della bassa imposizione fiscale.

4. Amanti del patrimonio storico. Malta ha un passato ricco e glorioso. Dal medioevo passando per il periodo coloniale britannico, l’arcipelago conserva l’impronta architettonica del passato e vanta musei tra i più interessanti al mondo.

5. Amanti delle immersioni. E se il patrimonio storico non bastasse, Malta è anche famosa per essere una delle migliori destinazioni al mondo per gli amanti delle immersioni grazie ai bellissimi fondali marini. Anche molti velisti hanno scelto di vivere a Malta.

6. Consulenti governativi. Da quando Malta è entrata a far parte della UE si sono trasferiti qui anche molti funzionari governativi della Comunità Europea.

7. Esecutivi delle compagnie telefoniche. Da quando le tre compagnie di telefono dell’arcipelago sono state vendute a imprese straniere, sulle isole sono arrivati molti dirigenti e impiegati delle stesse.

8. Banchieri. Vale quanto detto per le compagnie di telefono, solo una banca è rimasta nelle mani dei maltesi, il resto sono tutte straniere.

9. Personale alberghiero. Dato l’incremento del mercato turistico, molti alberghi e ristoranti di Malta impiegano personale straniero.

10. Calciatori. Certo, date le somme di denaro che guadagnano questi signori non soprende che alcuni di loro abbiano scelto di trasferirsi a vivere a Malta, o meglio, di stabilirvi la residenza solo per pagare meno tasse.

11. Operatori di call center. Si tratta soprattutto di personale straniero che risponde ai numeri verdi, o a pagamento, delle imprese di gioco online e delle banche.

12. Ballerini e animatori. Vivono soprattutto nelle cittadine di Bugibba, Paceville e Qawra.

13. Pensionati tedeschi e britannici. Non potevano mancare i pensionati europei dove c’è sole, mare e si pagano poche tasse pur restando in Europa.

14. Quelli che cercano una migliore qualità della vita. La penultima categoria è quella ormai universalmente attuale degli amanti del downshifting che sono pronti a lasciare tutto e tutti per trovare il paradiso adatto a loro dove lavorare meno, spendere meno e godersi la vita in un posto di mare dal clima mite. Questa categoria riunisce quelli che si trasferiscono a vivere a Malta, alle Canarie, in Spagna, nella Costa Rica o a Panama, nel fondo sono sempre gli stessi.

15. Profughi e clandestini. In questi ultimi mesi a Malta stanno arrivando molti profughi e clandestini che attraversano il meditteraneo per raggiungere il nordeuropa. E anche se non sono ancora un numero tale da rappresentare un problema, a Malta stanno comunque generando un po’ di malumore nella popolazione locale.

Insomma, vi riconoscete in una di queste categorie come potenziali emigranti? Allora potete pensare seriamente di trasferirvi a vivere a Malta.

14 aprile 2016

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Trasferirsi a vivere a Malta: Chi sono i nuovi arrivati?
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...