lunedì 15 febbraio 2016

Il mais dolce nella dieta

mais

Il mais dolce è una varietà che si ottiene incrociando alcuni tipi diversi di mais e si consuma generalmente come verdura. Questo tipo di mais si differenzia dagli altri per avere un tempo di maturazione più breve, così come per le dimensioni minori delle pannocchie e un alto contenuto di zucchero.

È risaputo che le 300 diverse varietà di mais dolce esistenti posseggono elevati livelli nutrizionali, distinguendosi per l’alto contenuto di magnesio, fosforo, potassio e carboidrati. Inoltre, anche se in misura minore, contengono: proteine, fibra, calcio, provitamine e folati, che contribuiscono ad aumentarne il valore energetico.

A questo proposito, il mais dolce viene considerato un alimento importante nel trattamento dietetico di alcune malattie, come per esempio il diabete, dovuto all’alto contenuto di carboidrati. Il mais dolce può essere consumato anche dai celiaci, dato che non contiene glutine. Grazie all’alto contenuto di fibra risulta consigliabile anche per chi soffre di stitichezza e nello stesso tempo garantisce la sensazione di sazietà aiutando a mangiare di meno.

Gli specialisti consigliano di consumarlo il più fresco possibile per approfittare al massimo del valore nutrizionale che possiede. A questo proposito, per verificare quanto fresche siano le pannocchie di mais dolce è sufficiente shiacciare un grano con le unghie, quanto più rapidamente esce il sugo tanto più fresco sarà il mais. Al contrario, se la pannocchia è scolorita o appare raggrinzita è probabile che siano trascorsi diversi giorni dal raccolto.

Il mais dovrebbe essere consumato il più rapidamente possibile dopo la raccolta perchè se è vero che in condizioni ottimali può mantenersi anche per un anno, è altrettanto vero che andrà perdendo gradualmente il suo sapore dolce e le caratteristiche nutrizionali. Il mais può essere consumato fresco appena raccolto, cotto al vapore, bollito o tostato.

Molto spesso i grani di mais si includono nelle isalate o vengono utilizzati come guarnizione di alcuni piatti. La pannocchia si può consumare arrostita, al forno, con burro o bollita. Alcuni chef realizzano dei piatti a base di mais dolce secco sciolto in acqua sotto forma di zuppa o brodo, in questo modo si mantengono tutti o quasi i suoi valori nutrizionali.

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Il mais dolce nella dieta
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...