venerdì 5 febbraio 2016

Internet delle Cose: Fugge dopo tamponamento e viene tradito dalla sua auto

incidente d'auto


Siamo continuamente bmbardati da notizie che ci dicono che il futuro sarà nelle mani di macchine e computer, tutti rigorosamente connessi in rete. E sicuramente, molti di noi non hanno ancora le idee chiare se ciò sarà un bene o un male.

Così, mentre ci consoliamo con la famosa massima di Albert Einstein secondo cui “qualsiasi nuova invenzione non è dannnosa o benefica di per se ma dipende dall’uso che se ne fa”, iniziamo a vedere i primi effetti di quella che viene definita Internet delle Cose.

Per Internet delle Cose si intende un futuro in cui molti degli oggetti, elettrodomestici, dispositivi e mezzi di trasporto che utilizziamo regolarmente saranno connessi alla rete. E proprio questi utlimi, cioè i mezzi di trasporto, sono oggetto di questo post.

Infatti, alla fine del 2015 si è registrato negli Stati Uniti il primo caso di incidente d’auto nel quale un’automobile “intelligente”, cioè un nuovo modello Ford connesso costantemente alla rete, ha notificato alla polizia di avere preso parte ad un incidente, tutto questo all’insaputa del proprietario.

Il proprietario che conduceva il veicolo il giorno dell’incidente, si era infatti dato alla fuga dopo aver tamponato un’altro veicolo che lo precedeva. La vittima del tamponamento no ebbe neppure il tempo di avvisare la polizia dall’ospedale dove si trovava, dato che questa aveva già ricevuto la segnalazione automatica inviata dall’automobile connessa in rete che segnalava l’avvenuto tamponemanto, il luogo e l’ora.

Così la polizia è potuta risalire al proprietario del veicolo che in principio negava di aver causato un tamponamento e in seguito è stato invece costretto ad ammettere la sua responsabilità, dato che non potè negare la presenza della sua automobile sul luogo dell’incidente e non aveva un’alibi per il momento del fatto.

Quindi, anche se non sappiamo ancora con precisione come sarà il mondo dell’Internet delle Cose, stiamo comunque imparando che sarà meglio prestare sempre più attenzione a come ci comportiamo, perchè già da ora qualsiasi dispositivo connesso alla rete potrà tradirci. Pensate, potremmo essere incriminati di un reato perchè la nostra auto testimonia contro di noi.

Fonte: Xataca

5 febbraio 2016

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Internet delle Cose: Fugge dopo tamponamento e viene tradito dalla sua auto
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...