lunedì 8 febbraio 2016

La birra non cura e il vino non fa dimagrire

birra e vino

A novembre 2015 l’agenzia di stampa Associated Press riusciva a portare alla luce uno scandalo clamorso: la Coca Cola ha pagato 1,5 milioni di dollari ad una organizzazione che lotta contro l’obesità perchè questa diffondesse nei media la falsa informazione che i suoi prodotti non fanno ingrassare.

Si tratta solo di un esempio di come l’industria che immette sul mercato prodotti poco salutari, finanzia organizzazioni compiacenti perchè diffondano studi “presuntamente” scientifici che ne promuovano il consumo.

Putroppo, come riporta l’articolo del quiotidiano spagnolo El País, in Spagna sono anni che l’industria della birra e la lobby dei produttori di vino insieme finanziano alcuni personaggi all’interno del mondo scientifico perchè sostengano tesi che avvalorerebbero i loro prodotti. Così appaiono da anni sui giornali titoli come: “la birra abbassa il colesterolo” oppure “il vino previene la carie”.

Ma come fa notare l’articolo, basterebbe andarsi a leggere i nomi dei presunti ricercatori che hanno efettuato gli studi del caso per vedere che si tratta sempre delle stesse persone, sono sempre i soliti quattro nomi. Tuttavia, secondo il vecchio detto “a pensare male si fa male... ma ci si azzecca sempre...”

E naturalmente, fatta la legge trovato l’inganno. Infatti, scondo la normativa europea, articolo 4 comma 3, è proibito dichiarare che abbiano effetti salutari tutti quei prodotti alimentari che contengono oltre 1,2% di alcol, così basta commissionare uno pseudo studio scientifico e pubblicarne i risultati sotto forma di articolo sui quotidiani per aggirare la proibizione e dare al prodotto una parvenza di alimento sano e una forte pubblicità indiretta.

Tutto questo avviene nonostante l’OMS (Organizzazione Mondiale della Salute) segnala da anni che l’alcol fa parte del primo gruppo degli agenti cancerogeni, oppure la World Cancer Research Foundation, la quale sostiene che l’alcol è la droga che causa i maggiori danni agli esseri umani a livello globale.

Ma sempre purtroppo, le lobby hanno molto potere e molti soldi, e non faranno mai fatica a trovare “scienziati” senza scrupoli, disposti a vendersi per un pugno di dollari o euro.

Fonte: El País

8 febbraio 2016

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

La birra non cura e il vino non fa dimagrire
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...