martedì 15 dicembre 2015

Controindicazioni del tè rosso pu-erh

tazza di tè

Da sempre si conoscono le proprietà benefiche del tè, sia esso tè rosso, nero o verde, tutte le sue varanti sono benefiche per la nostra salute. Ad ogni modo, a volte anche gli alimenti più sani possono avere degli effetti collaterali, soprattutto nelle persone particolarmente sensibili o in coloro che soffrono di una patologia particolare. È il caso del tè rosso pu-erh.

Innanzitutto va detto che il tè rosso è un’ottimo alleato per perdere peso, aiuta a ridurre i livelli del colesterolo cattivo nel sangue e facilita anche la digestione. Tuttavia, alcuni nutrizionisti affermano che perchè i benefici del tè siano effettivamente apprezzabili se ne dovrebbe consumare almeno tre tazze al giorno (una quantità che potrebbe sembrare eccessiva ma assolutamente normale nella cultura orientale).

Tuttavia, prima di decidere di consumare grandi quantità di tè rosso faremmo bene a conoscere alcune delle sue controindicazioni:

- Il tè rosso contiene teina, come il tè nero. Questa sostanza è uno stimolante del sistema nervoso centrale, esattamente come la caffeina (anche se di intensità minore), per questo motivo non è raccomandabile consumare tè rosso se si è ansiosi o prima di andare a letto.

La teina può anche provocare un lieve aumento della pressione arteriosa, per questo motivo si consiglia di consumarne in quantità moderata a chi soffre di ipertensione.

- Il consumo di tè rosso insieme ad alcuni alimenti può alterare il nostro metabolismo. Per esempio, il tè rosso e il pompelmo insieme incrementano in modo importante il livello di teina con tutti gli effetti collaterali immaginabili. Anche il latte, consumato insieme al tè rosso, può contribuire a ridurre le proprietà antiossidanti del tè.

- Il tè rosso riduce la capacità dell’organismo di assorbire il ferro da alcuni alimenti. Se si soffre di anemia o carenza da ferro è quindi consigliabileevitare di consumare tè rosso.

Dobbiamo ricordare infine che il tè rosso è una bevanda particolarmente sana che va consumata con moderazione soprattutto dalle donne in gravidanza e le persone che soffrono di ipertensione.

15 dicembre 2015

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Controindicazioni del tè rosso pu-erh
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...