giovedì 12 novembre 2015

L’uomo piú ricco del mondo è lo spagnolo Amancio Ortega

forbes

Secondo quanto pubblicato dalla rivista Forbes, per la prima volta è uno spagnolo a conquistare il posto di uomo più ricco del mondo. Infatti, il passato mese di ottobre, è stato coronato come uomo più ricco del mondo l’imprenditore spagnolo Amancio Ortega, cofondatore della impresa Inditex.

E fino a quì non ci sarebbe altro da dire, direte voi, dato che i multimilionari che salgono e scendono dal piedistallo sono molti. Basta pensare a Bill Gates, Carlos Slim etc. Tuttavia, nel caso dello spagnolo Ortega qualcosa è diverso. E cioè, l’attività di cui si occupa non è di quelle che vengono associate solitamente alla maggiore ricchezza.

Infatti, negli ultimi anni siamo abituati a vedere imprenditori delle telecomunicazioni, del settore dell’alta tecnologia o delle risorse energetiche (petrolio, gas) che si sucedono sul piedistallo. È la prima volta che un imprenditore del settore dell’abbigliamento economico conquista il posto di uomo più ricco del mondo.

E questo risultato è molto importante. Lo è perchè dimostra che è ancora possibile avere successo nel mondo del lavoro senza dover necessaramente dedicarsi a settori specifici. Significa che se si lavora bene, con passione e voglia d’innovare, si può avere grandi soddisfazioni anche nell’economia attuale.

Inditex, la multinazionale dell’abigliamento economico che possiede per esempio i marchi come Zara, Stradivarius, Pull & Bear e Bershka, continua ad incrementare il suo fatturato in tutto il mondo e soprattutto in Europa, nonostante la crisi. L’impresa possiede oltre 6700 negozi e occupa oltre 140 mila persone.

Ma Inditex è stata anche tra le prime aziende del settore a puntare decisamente sulla vendita online. Infatti, oggi la filiale di vendita online dei marchi Inditex vede crescere il suo fatturato ogni giorno, e si calcola che rappresenti già il 5% del mercato di vendita dell’abbigliamento in Europa.

In conclusione, si può dire che il successo di Amancio Ortega è dato da tre ingredienti fondamentali: capacità organizzativa, prodotto economico però di qualità per un mercato molto vasto e infine, capacità di fare innovazione per adattarsi ai tempi che corrono.

Il messaggio che proviene dall’esempio dell’attuale uomo più ricco del mondo è che si può avere successo anche se ci si occupa dei settori tradizionali dell’economia, a patto di applicare i tre ingredienti sopra menzonati: innovazione, organizzazione e prodotto adeguato ai tempi.

Fonte: El País

12 novembre 2015

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

L’uomo piú ricco del mondo è lo spagnolo Amancio Ortega
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...