martedì 27 ottobre 2015

Le proprietà curative dell’alloro


Le proprietà curative dell’alloro sono varie. L’alloro è una pianta che protegge il fegato, previene l’acidità di stomaco e gli spasmi intestinali, allevia la bronchite e la faringite, può essere impiegata come diuretico ed è utile per combattere i dolori del ciclo mestruale.

L’alloro è uno dei condimenti tipici di molte ricette, anche se è consigliabile usarlo con moderazione dato che il sapore intenso potrebbe coprire quello degli alimenti.

L’alloro non viene utilizzato ampiamente in cucina come accade per altri vegetali, tuttavia è comunque un alimento dai molteplici effetti benefici per la salute. Per esempio, tra le proprietà curative dell’alloro si può menzionare che le sue foglie contengono un olio essenziale composto di cineolo ed eugenolo, sostanze che svolgono un effetto protettore nel fegato ed aiutano ad eliminare i gas intestinali e la flatulenza.

Continuando con l’elenco dei benefici per il sistema digestivo, possiamo dire che l’alloro stimola l’appetito, facilita la digestione, previene l’acidità di stomaco e gli spasmi intestinali. Questo avviene perché l’alloro agisce da attivatore del movimento intestinale.

L’alloro ha effetti benefici anche sulla circolazione sanguigna e aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari, dato che contiene acidi grassi insaturi, tra i quali l’acido oleico e il linoleico. Anche l’apparato respiratorio beneficia delle proprietà dell’alloro, dato che questa pianta favorisce l’espulsione del muco dalle vie respiratorie e contiene sostanze antibatteriche, quindi è una pianta raccomandabile per alleviare bronchiti e faringiti.

A tutte queste proprietà si può aggiungere che l’alloro ha anche un effetto antinfiammatorio e a questo proposito viene usato per regolare il ciclo mestruale, oltre ad essere impiegato come diuretico per eliminare l’eccesso dei liquidi nell’organismo.


Tuttavia, va detto che non si deve esagerare con il consumo eccessivo di alloro, dato che si conoscono casi di persone che dopo avere consumato grandi quantità di questa pianta hanno riportato i seguenti effetti collaterali: nausea, vomito e irritazione alla mucosa gastrica. A questo proposito, si sconsiglia di consumare alloro a tutti coloro che soffrono di gastrite, ulcera o malattie intestinali.

27 ottobre 2015

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Le proprietà curative dell’alloro
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...