lunedì 13 luglio 2015

Cuba sarà la nuova Singapore dei Caraibi?



Il titolo può sembrare assurdo ma è lo stesso che ha pubblicato un noto sito d’informazione indiano poco tempo dopo la visita del Vicepresidente cubano Díaz Canel, che ha appena concluso una serie di incontri in diversi paesi al fine di ripristinare i rapporti politici e commerciali. E uno di questi paesi è appunto l’India, un gigante che attualmente promette di essere la Cina del futuro.

E proprio la stampa indiana è quella che suggerisce questa opportunità alla stessa Cuba. Risulta chiaro che, oltre all’apertura dell’economia, l’eliminazione dell’embargo e l’arrivo di investitori stranieri sull’isola, è anche necessario un profondo cambiamento nel modello politico e amministrativo senza però rinunciare, come afferma lo stesso Presidente Raúl Castro, alle conquiste della “Rivoluzione”.

Ecco allora che gli indiani propongono a Cuba di ispirarsi al modello di Singapore. Per chi non lo sapesse, oltre ad essere un centro finanziario e commerciale fondamentale a livello mondiale, ed uno dei paesi con il reddito procapite più alto, Singapore non è una vera e propria democrazia. Viene infatti definito in questo articolo una “democrazia limitata”.

Inoltre, come Singapore, Cuba è situata in una posizione privilegiata che la rende la porta d’entrata per l’area dei Caraibi e del Nord America. Sempre come Singapore, Cuba ha un ottimo sistema educativo e una forza lavoro altamente qualificata che la rendono appetibile a molte aziende e multinazionali che dovessero decidere di stabilire una sede nell’area.

Cuba viene anche definita un territorio vergine e poco inquinato, oltre che avere un potenziale enorme in termini di necessità di potenziare le infrastrutture e la produzione industriale ed agricola del paese. 

Infine, si menziona il fatto che durante la visita del Vicepresidente cubano in India si sono firmati importanti accordi tra i due paesi nel campo farmaceutico, automobilistico, scientifico e tecnologico. Ma il dato più importante è che l’India afferma che Cuba potrà emulare il successo della stessa India nel campo della Information Technology e che i rinnovati rapporti commerciali con il gigante asiatico la aiuteranno in questo senso e per aiutarla a trasformarsi nel principale centro economico per tutta l’area dei Caraibi.


13 luglio

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Cuba sarà la nuova Singapore dei Caraibi?
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...