lunedì 20 luglio 2015

Cuba: Banche italiane aprono linea di credito imprese



Eccoci arrivati anche noi. Finalmente, anche l’Italia si è accorta che qualcosa si sta muovendo nei Caraibi e che forse, è meglio fare un salto da quelle parti per vedere cosa si può fare. E pare che, le imprese italiane che hanno deciso di investire a Cuba siano già parecchie, visto che anche il settore bancario si interessa all’isola.

Infatti, è notizia di questi giorni che due banche italiane: Intesa San Paolo e Sace, hanno deciso di aprire una linea di credito per agevolare il lavoro delle piccole e medie imprese italiane che già si trovano a lavorare a Cuba. I fondi messi a disposizione delle aziende italiane a Cuba ammonteranno a circa 80 milioni di dollari, e serviranno soprattutto per facilitare l’emissione di carte di credito per le imprese italiane.

La notizia ufficiale è stata data nel corso della visita del Viceministro per lo Sviluppo Economico del Governo Renzi, Carlo Calenda, che in queste settimane si trovava a Cuba insieme ad un gruppo di oltre 150 imprenditori italiani. Gli imprenditori italiani al seguito del Viceministro, che si occupano dei settori della costruzione,  turismo, trasporti, minerario, energie rinnovabili, biomedicale e trasformazione degli alimenti, sono tutti alla ricerca di opportunità d’investimento a Cuba.

Il Viceministro Calenda afferma che: “Ci sono molte cose che possiamo fare insieme, soprattutto, attraverso la collaborazione delle piccole e medie imprese italiane in questa fase”.

Oltre alla situazione burocratico-amministrativa, ancora piuttosto ostica per le imprese che decidessero investire a Cuba, uno dei principali problemi resta sempre il complicato sistema finanziario (ancora bloccato dall’embargo che non è finito e non accenna a terminare nel breve periodo) che rende la vita difficile alle imprese che devono lavorare con Cuba, in quanto complica e non poco i trasferimenti di denaro e l’ottenimento del credito.

Se, come sembra, anche le banche italiane stanno iniziando a muoversi per ovviare a questa situazione, allora è possibile che le opportunità d’investimento a Cuba diventino sempre più interessanti. Certo, è ancora presto per dire che tutto è cambiato, ma le notizie, come questa, lasciano ben sperare che presto sarà possibile lavorare abbastanza normalmente con Cuba.

Fonte: Swissinfo.ch

20 luglio 2015

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Cuba: Banche italiane aprono linea di credito imprese
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...