martedì 23 giugno 2015

Trasferirsi a vivere in America Latina o nei Caraibi



State meditando di trasferirvi a vivere in America Latina o nei Caraibi? Potrebbe essere un’ottima scelta. Infatti, una recente statistica realizzata dalla OIM (Organizzazione Internazionale per le Migrazioni) la quale ha analizzato i dati relativi al numero di persone che dal 2008 ad oggi hanno deciso di trasferirsi a vivere in America Latina e nei Caraibi rispetto a quelle che hanno fatto il percorso inverso, ha scoperto che il flusso si è invertito.

Infatti, se prima del 2008 erano molti di più i sudamericani che si trasferivano a vivere in Europa rispetto agli europei ch sceglievano di andare a vivere in America Latina e nei Caraibi, ora la situazione è esattamente inversa.

Sono ormai sei anni consecutivi che il numero di coloro che emigrano dall’Europa in America Latina e nei Caraibi rappresentano un numero molto superiore a quello dei latinoamericani che approdano in Europa, basti notare che dalla sola Spagna sono partite nel solo 2012 ben 181.166 persone trasferitesi a vivere e lavorare in America Latina e nei Caraibi.

Il dato interessante consiste nel fatto che, anche se è vero che nei primi anni della crisi erano soprattutto gli immigrati sudamericani che tornavano nei loro paesi d’origine che rientravano nei numeri delle statistiche, ora si rileva una novità assoluta: negli ultimi anni distacca in modo decisivo il numero di cittadini europei che decidono di emigrare in America Latina alla ricerca di una vita migliore.

Nel 2013 si calcola che i cittadini europei residenti in America Latina e nei Caraibi fossero 8,548 milioni, 2,5 milioni in più rispetto al 2000. E la cosa interessante è che se in un primo momento la maggioranza di questi fossero di nazionalità spagnola, negli ultimi anni si è andata delineando una diversificazione importante che include molti cittadini provenienti da altri stati dell’Unione Europea come la Francia e la Germania.

Un altro dato che attira l’attenzione dei redattori di questa statistica, è che anche l’emigrazione latinoamericana è cambiata negli ultimi anni. Infatti, si è riscontrato che la maggior parte degli emigranti dei paesi poveri dell’America Latina e dei Caraibi oggi evitano di attraversare l’Atlantico e preferiscono trasferirsi a vivere nei paesi vicini. L’Argentina è infatti il paese, membro del Mercosur, che ha attirato il maggior numero di immigrati regionali con il 28% del totale. Naturalmente, contribuisce a questa scelta anche il fatto che i cittadini dei paesi membri del Mercosur possono muoversi liberamente all’interno del blocco come avviene per gli europei membri di Schengen.

Se state pensando di trasferirvi a vivere all’estero forse potreste prendere in considerazione l’America Latina ei Caraibi, tutto sommato, se il numero di coloro che decidono di andare a vivere in America Latina è in continua crescita ci sarà pure una ragione...

Fonte: El País

23 giugno 2015

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Trasferirsi a vivere in America Latina o nei Caraibi
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...