giovedì 30 aprile 2015

Cuba: Unica in tutta l’America latina e Caraibi a raggiungere obiettivi UNESCO


L’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura (UNESCO) ha decretato in questi giorni che l’unico paese ad avere soddisfatto il programma in sei obiettivi denominato Educación para Todos (Educazione per Tutti) in America Latina e area dei Caraibi è stata Cuba. Ma non avevamo dubbi …

Il programma che fu lanciato a Dakar nel 2000 non è stato soddisfatto dalla maggior parte dei paesi del mondo. Infatti, la stessa UNESCO segnala che a livello globale solo un paese su tre ha soddisfatto l’intero programma mentre uno su due soltanto è riuscito a soddisfare il primo punto del programma, il più importante:

Che tutti i bambini in età scolare per attendere l’educazione primaria vadano effettivamente a scuola.

La UNESCO calcola che in tutta l’America Latina siano oltre 33 milioni gli adulti che soffrono di carenza educativa basica, cioè, che non sanno leggere e scrivere. 

Il rapporto elaborato da ricercatori indipendenti e pubblicato dalla UNESCO, da una serie di raccomandazioni ai governi tra le quali quella di garantire obbligatoriamente come minimo almeno un anno di educazione prescolare, l’educazione deve essere gratuita inclusi i costi per la matricola, i libri, le uniformi e il trasporto. Inoltre, si chiede a tutti i paesi di ratificare i convegni internazionali relativi all’età minima per iniziare a lavorare, l’adeguamento delle politiche di alfabetizzazione alle esigenze delle comunità locali e l’eliminazione delle differenze di genere a tutti i livelli.

E naturalmente, il posto d’onore in tutta l’area latinoamericana spetta da sempre alla maggiore delle Antille. Cuba è da sempre all’avanguardia per il suo sistema educativo universale e gratuito insieme alla sanità pubblica per tutti.

Certo, i detrattori continuano imperterriti a dire che sono le uniche cose di cui l’isola può andare fiera e che non si può difendere una “dittatura” sempre nascondendosi solo ed esclusivamente dietro a questi due punti. Ma a questi signori mi piacerebbe ricordare che la maggior parte dei paesi di questo mondo; quelli che secondo loro sarebbero liberi, democratici, aperti e rispettosi dei diritti civili, non riescono neppure a garantire queste due esigenze basiche ai loro popoli. E non parlo di paesi poveri ma dei soliti Stati Uniti insieme ad alcuni paesi europei.

30 aprile 2015

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Cuba: Unica in tutta l’America latina e Caraibi a raggiungere obiettivi UNESCO
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...