venerdì 6 marzo 2015

Trasferirsi a vivere in America latina: Alcune opportunità in Cile e Uruguay



A volte capita che, imbottigliati nel traffico di una grande città oppure davanti alla TV mentre passano le solite facce che dicono le solite idiozie, di venire presi dal desiderio irrefrenabile di mollare tutto e trasferirsi a vivere all’estero.

Sì ma dove? E a fare cosa? 

Ebbene, uno degli errori classici che fa chi è preso dallo sconforto è quello di liquidare subito ogni possibilità di successo autoconvincendosi che vi siano poche alternative. La scelta sembra essere tra quei paesi molto interessanti ed economicamente solidi, ma che hanno prezzi inarrivabili in quanto a costo degli immobili e della vita in generale o alcuni paesi del terzo mondo in cui non vi sono particolari opportunità economiche oltre alla scarsa sicurezza.

Invece, sarebbe opportuno iniziare a riflettere sul fatto che esistono dei paesi molto interessanti che anche se per ora sono fori dai radar della massa, costituiscono comunque un’opzione molto conveniente. Due di questi paesi sono il Cile e l’Uruguay.

Partiamo dal Cile. Il paese sudamericano ha vissuto alcuni anni di forte crescita economica, e anche se negli ultimi tempi questa ha rallentato (come ovunque nel mondo), resta tuttavia uno dei paesi che offrono le maggiori opportunità in un ambiente sicuro e politicamente stabile.

La foto qui sopra si riferisce ad una proprietà immobiliare ubicata nella zona di Los Lagos nel sud del paese, una enclave molto bella che ricorda le Alpi svizzere con i suoi ghiacciai perenni, i laghi di alta montagna e i boschi sempre verdi. Ebbene, questa proprietà di ben 4 ettari di terreno edificabile è venduta allo strabiliante prezzo di 50 mila euro.

La proprietà è vista mare e sulle isole circostanti, comprende una casa rustica e un immobile di servizio che possono essere abbattuti per fare spazio ad una residenza più moderna ed accogliente (costruire da zero costa circa 500 dollari al metro nel sud del Cile). Nella proprietà sono inclusi anche molti vegetali tra cui alberi da frutto. A cento metri dalla parcella vi è l’accesso alla spiaggia. La proprietà dispone inoltre di acqua potabile, luce elettrica e linea telefonica.

Riuscite ad immaginare la potenzialità di questa proprietà? Potrebbe ospitare un bed and breakfast o qualsiasi attività che possa avere futuro nell’area. E credetemi, questa zona del Cile è attualmente in forte crescita dato che ultimamente attrae centinaia di statunitensi che hanno deciso di ricominciare da zero proprio qui.

Trasferirsi a vivere in Uruguay e aprire un bed and breakfast a Punta del Este


Avete mai sentito nominare la rinomata penisola di Punta del Este in Uruguay? No? Allora vi spiego subito che si tratta della piccola Montecarlo del Sudamerica. Infatti, molti personaggi famosi, ricchi e importanti di cittadinanza argentina, brasiliana o cilena, passano qui le vacanze estive (che nell’emisfero sud vanno da dicembre a marzo) quando non hanno addirittura acquistato una casa negli esclusivi residence sul mare di Punta del Este.

Anzi, negli ultimi anni Punta del Este è diventa talmente famosa che vi hanno acquistato casa anche personaggi come Shakira, e molti altri personaggi famosi di tutto il mondo. E ovviamente, quando parliamo di casa intendiamo mansioni di enormi proporzioni dal valore di milioni di dollari.

Ad ogni modo, navigando tra gli annunci immobiliari di Punta del Este si scopre che per avere una residenza più che dignitosa in loco non è necessario sborsare delle cifre spropositate. Infatti, già a partire da 200/250 mila dollari (intorno ai 180/200 mila euro) si può avere una deliziosa villa con piscina, tre camere e due bagni, a pochi passi dal mare in una delle zone più esclusive di tutta l’America Latina.

Se ora vi state chiedendo cosa farvene di una casa a Punta del Este beh, allora vi tolgo subito il dubbio: la affittate. Non vi sarà difficile trovare dei clienti argentini o brasiliani che ve la paghino bene per il periodo estivo. Oppure, se decidete di viverci, potreste utilizzare le camere che non vi servono affittandole in chiave bed and breakfast.

E non preoccupatevi per la sicurezza della zona, Punta del Este è talmente sicura che migliaia di argentini stanno lasciando definitivamente la convulsa Buenos Aires proprio per trasferirsi a vivere in Uruguay a Punta del Este. Se a questo aggiungete che in questo momento l’Uruguay è uno dei paesi latinoamericani nei quali è più facile trovare un lavoro se si è in possesso di una specializzazione, allora viene da chiedere: cosa state aspettando?

6 marzo 2015

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Trasferirsi a vivere in America latina: Alcune opportunità in Cile e Uruguay
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...