venerdì 13 febbraio 2015

10 professioni tra le più richieste nel 2015



Tutti i giornali spagnoli hanno riportato a fine gennaio una statistica realizzata dalle americane CareerBuilder e Economic Modeling Specialists Intl. in merito a quelle che sarebbero le professioni più richieste e meglio pagate negli USA nel 2015.

Va detto che i quotidiani spagnoli hanno riportato la notizia sottolineando che è utile anche in Spagna ed in Europa, in quanto le nostre economie avrebbero delle caratteristiche in comune con quella nordamericana, quindi chi possiede queste specializzazioni avrà più opportunità di trovare un posto di lavoro anche da noi.

Ecco le categorie con al seguito la mia opinione al riguardo:

1. Direttore Marketing: Il rapporto segnala che negli ultimi 4 anni la richiesta di esperti di marketing è cresciuta del 10% negli USA. Certo, io ricordo che anche in Italia nei tempi di crisi più nera gli unici posti di lavoro offerti sui giornali erano quelli di addetti alle vendite. Mi sembra ovvio, quando l’economia non gira le imprese cercano disperatamente nuovi clienti e per farlo potenziano il dipartimento vendite, e spesso queste figure professionali sono pagate a provvigioni, cioè: se vendi guadagni, altrimenti…

2. Programmatore e sviluppatore di software: Sai che novità?! Il rapporto dice che grazie alla diffusione delle applicazioni per dispositivi mobili una delle figure più ricercate al mondo è proprio quella di programmatore. Ma forse omette di dire che in rete ci sono già milioni di esperti informatici che dall’India e da altri paesi a basso costo del lavoro realizzano prodotti ad alto valore aggiunto a prezzi da saldo.

3. Infermiere: Negli USA una delle figure più richieste al momento sarebbero proprio gli infermieri ed il personale paramedico. Caso unico al mondo. E sapete perché? Perché da quando Obama ha obbligato tutti i cittadini a sottoscrivere l’assicurazione medica (Obamacare), ora tutti gli americani che si trovano obbligati a sborsare dei soldi per avere la copertura medica, dopo averlo fatto ne approfittano, giustamente. E quindi ambulatori e ospedali vedono aumentare la loro attività proprio per questo motivo.

Tra l’altro, vale la pena spendere alcune parole al riguardo, dato che negli ultimi mesi si è strombazzato ai quattro venti che l’economia USA sarebbe in forte ripresa. Come è possibile l’economia di un paese nel quale le vendite al dettaglio continuano a scendere nell’arco degli anni e dove nel solo black Friday (giorno dei grandi saldi) dello scorso novembre si sono registrate il 17% di vendite in meno rispetto all’anno precedente, come fa ripeto questo paese a dichiarare una crescita del PIL del 5% a dicembre 2014? Semplice: 1. La crescita del 5% del PIL USA sarebbe stata rilevata a seguito di un sondaggio fatto tra la popolazione (da non credersi) e 2. Dal sondaggio sarebbe emerso che gli americani hanno dichiarato di avere speso di più nel 2014 rispetto all’anno precedente, e cosa hanno detto di avere acquistato? Ma l’assicurazione medica obbligatoria, l’Obamacare ovviamente.

Tuttavia, va sottolineato che in Europa, a differenza degli Stati Uniti, il personale paramedico e infermieristico è veramente tra le categorie professionali più cercate. Soprattutto se si inludono le categorie di assistenti che si occupano degli anziani.

4. Ingegnere Industriale: La figura dell’ingegnere è sempre in testa alle classifiche delle professioni più richieste, ovunque. E questo è credibile, dato che anche in un paese in crisi vi sono molte aziende che si muovono nella direzione dell’internazionalizzazione delle proprie attività. Allora, un buon ingegnere industriale che contribuisca allo sviluppo delle attività dell’azienda all’estero fa sempre comodo.

5. Amministratore di Sistemi Informatici (sistemista): Colui che si occupa di mantenere il corretto funzionamento del sistema informatico dell’azienda. Certo, l’informatizzazione continua la sua diffusione e così ci sarà sempre bisogno di sistemisti. Negli USA sembra essere cresciuta del 7% la richiesta di professionisti con questa preparazione.

6. Web Designer: Che tutte le aziende abbiano un sito in Internet o che lo desiderino non è un mistero, ma che ci sia richiesta di Web Designer (professionisti che creano e amministrano pagine web) mi vede perplesso. Premetto che sono un Web Designer, e forse proprio perché ho avuto questa formazione so che negli ultimi tempi si tratta di una attività in declino. Ormai le varie piattaforme di hosting offrono siti preconfezionati spesso personalizzabili attraverso programmi che permettono a chiunque di realizzare un sito anche complesso senza essere esperti.

Nel web c’è molto più lavoro per chi si occupa di contenuti e di comunicazione (materia di cui ci occupiamo io e mia moglie) piuttosto che di disegnatori di pagine web. Fidatevi, in Internet il futuro per ora è di chi si occupa, professionalmente, garantire la visibilità alle aziende.

7. Gestore di servizi per la salute: Vedi commento relativo a “Infermiere”. Altra professione, generica, che può avere, forse e solo ora, delle prospettive negli USA grazie allo stimolo economico generato dalla Obamacare, ma in Europa ho dei dubbi.

8. Fisioterapista: Vedi commenti a punti 3 e 7.

9. Logopedista: Vedi commenti a punti 3 e 7, 8.

10. Agenti addetti alle vendite: Vedi commenti ai punti 3 e  7,8,9.

Riassumendo, mi sembra che questo genere di articoli propagandistici abbiano solo lo scopo di rassicurare una popolazione che ha paura. Purtroppo però, la manipolazione dei dati statistici non basta da sola a stimolare una economia stagnante, o peggio in recessione, e per introdurre dell’ottimismo. Le gente riesce solo a vedere che le cose continuano ad andare male, non se la fanno più raccontare. O almeno lo spero…

13 febbraio 2015

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

10 professioni tra le più richieste nel 2015
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...