mercoledì 5 marzo 2014

Trasferirsi a Panama: 8 motivi per non farlo


Panama è certamente una delle destinazioni più gettonate tra gli emigranti moderni. La sua vivace economia e gli investimenti pubblici in infrastrutture e servizi stanno cambiando il volto del piccolo paese centroamericano e nello stesso tempo stimolano la crescita economica e l’occupazione.

Sono molte le ragioni per scegliere di trasferirsi a Panama, sia per chi sceglie di investire in una attività autonoma (ma bisogna investire un poco di denaro nella misura di almeno 200 mila dollari USA) o per chi preferisce accontentarsi di un posto di lavoro da dipendente (ma in questo caso si deve tenere ben presente che il salario locale è mediamente intorno ai 500/600 dollari USA, mentre il costo della vita sta rapidamente crescendo e presto sarà pari a quello europeo).

Siccome le buone ragioni per trasferirsi a vivere a Panama sono ben conosciute dai più, oggi vi proponiamo la traduzione di un articolo pubblicato da una agenzia di consulenza per gli investitori venezuelani nel quale si menzionano finalmente alcuni motivi per trasferirsi a vivere a Panama.

1. Si tratta di un mercato molto piccolo

Panama è un paese di meno di 4 milioni di abitanti e con un PIL che non rappresenta il 15 % dell'economia venezuelana o colombiana, però, il potere d'acquisto dei panamensi è ormai superiore a quello dei vicini di casa.

Quindi, se si vuole investire a Panama si deve considerare che il mercato a cui sarà diretto il proprio prodotto/servizio è molto ridotto, così che uno studio attento del mercato locale è fondamentale per avere successo, e inoltre, occorre comprendere anche che il recupero del capitale investito sarà molto più lento rispetto ad altri paesi con mercati più grandi.

2. A Panama tutto è molto lento

La Città di Panama, nonostante la sua recente modernizzazione, ha un offerta culturale ancora inadeguata rispetto a città come Caracas, Maracaibo o Bogotà. Questa realtà la rende più simile ad una piccola cittadina di provincia piuttosto che ad una capitale che invece è il ruolo che gli spetterebbe.

Ma non è solo il panorama culturale quello che lascia a desiderare. Coloro che si trasferiscono a Panama venendo da città dove il tempo era quasi un lusso e dove ci si muove in modo molto intenso, risentono all’inizio di un forte impatto negativo e dovranno fare uno sforzo immane per adattarsi alla lentezza del sistema panamense per evitare di diventare isterici.

3. Il servizio ai clienti

Chi ha vissuto anni in paesi dove il servizio al cliente è sacro, a Panama potrebbe letteralmente impazzire. Infatti, non è raro trovarsi in lunghe code in attesa di essere serviti davanti ad uno sportello piuttosto che alla cassa di un supermercato, quando gli addetti alla cassa stanno  tranquillamente chiacchierando e perdendo tempo sotto i nostri occhi senza preoccuparsi dei clienti.

Naturalmente, come in tutte le società in crescita economica anche a Panama ci sono delle eccezioni. Infatti, nei grossi centri commerciali o nelle banche internazionali, lo standard del servizio è molto più alto.

4. Economia del centesimo

A causa dell’eredità culturale o semplicemente perché si tratta di una società dedita al risparmio, il prezzo è la parte più importante di qualsiasi prodotto. Questo significa che anche i centesimi fanno la differenza, sempre. I centesimi di dollaro hanno un valore enorme nell’economia panamense, ci si accorge di ciò quando si deve pagare 5 centesimi per un parcheggio, 25 centesimi per il biglietto dell’autobus oppure quando 5 o 10 centesimi fanno la differenza anche nell’acquisto di prodotti di un certo valore.

5. Clima e insetti

A Panama la stagione delle piogge dura quasi nove mesi all’anno, e durante questo periodo i livelli di umidità atmosferica sono realmente insopportabili. Provare per credere! Il calore inoltre è davvero molto alto, con temperature medie durante la stagione umida che raramente scendono sotto i 32 gradi.

Anche gli insetti rappresentano un problema enorme. Ciò che impressiona di più sono le dimensioni e l’enorme quantità di ogni tipo di insetti, soprattutto zanzare, anche nella capitale Panama City. Per questa ragione è impossibile vivere normalmente in casa senza avere installato zanzariere a porte e finestre.

6. Utenze e servizi

I costi delle utenze come l’elettricità è molto alto. E se consideriamo che date le temperature medie e l’umidità eccessiva l’impiego del condizionatore è imprescindibile, allora si capisce facilmente che la bolletta elettrica avrà un peso molto alto nel budget familiare.

I servizi pubblici come la sanità e la scuola lasciano molto a desiderare, oltre ad obbligare i residenti a sottoporsi ad una burocrazia impossibile. Quindi, è quasi indispensabile mettere in conto di sottoscrivere un assicurazione medica privata per tutelarsi la salute e, in caso di avere dei figli, la scelta di una scuola privata è quasi obbligatoria.

7. Costo della benzina

Il costo della benzina è di poco superiore al dollaro al litro. Anche se per chi viene dall’Italia può sembrare molto conveniente, va sottolineato che per chi viene dal Venezuela o altri paesi della regione dove i carburanti fossili costano meno può sembrare uno svantaggio.

8. Costo della vita

Nell’ottica di un soggiorno nel paese per verificare le possibilità di investimento o di trasferimento a Panama o per trovare un lavoro da dipendente o avviare un attività autonoma, è utile sapere che per mantenersi a vivere a Panama è necessario disporre di una cifra minima equivalente a 15 mila dollari USA per coprire le spese minime di un anno.

5 marzo 2014

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Trasferirsi a Panama: 8 motivi per non farlo
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...