venerdì 24 gennaio 2014

America Latina: Le 10 migliori città universitarie


Dalle stradine di ciottoli di Antigua, Guatemala, ai sentieri lungo il canale di Córdoba, Argentina, queste città non offrono solo un ottimo stile di vita, ma anche costi decisamente abbordabili.

Università di Cuenca, Ecuador
Chiunque abbia avuto occasione di vivere in una città universitaria può confermare che queste offrono una straordinaria qualità di vita. Gli studenti contribuiscono a mantenere l’atmosfera della città giovane e vivace. E la presenza di una buona università garantisce un buon livello di cultura, concerti, mostre d'arte, teatro e la possibilità per gli studenti stranieri di praticare la lingua locale. Inoltre, a seconda dell'università, si possono anche trovare ottime strutture sportive per mantenersi in forma.

Fatta questa premessa, la rivista per espatriati International Living, ha realizzato un sondaggio tra i suoi lettori sparsi nei vari paesi dell’America Latina, per stabilire quali siano le 10 migliori città universitarie del Sudamerica. La lista risultante soddisfa praticamente qualsiasi gusto. Se amate la montagna, la destinazione ideale potrebbe essere Loja in Ecuador, a 6700 metri sul mare nelle Ande, se invece preferite la vegetazione tropicale rigogliosa e l’archeologia, la città universitaria di Xalapa, nello stato messicano di Veracruz, potrebbe fare per voi.

1 . Antigua, Guatemala

Antigua è stata la capitale coloniale della Spagna nella regione centro-americana fino a quando una serie di devastanti terremoti hanno colpito l’ altopiano su cui sorge nel 1700 . Molti dei suoi edifici più importanti sono stati ridotti a ruderi e i colonizzatori hanno scelto una nuova posizione, meno instabile, per la loro capitale.

Ma la città è sopravvissuta e oggi, Antigua, è stata riscoperta come destinazione eccellente dai viaggiatori dal palato raffinato. Ora è la destinazione turistica più popolare in Guatemala. Gran parte dell'architettura coloniale è ancora intatta, mentre i resti di chiese e cattedrali danneggiate dai vari terremoti, restano sullo sfondo come spettacolari rovine a testimonianza di un passato romantico.

 Qui è possibile immergersi in uno dei numerosi mercatini di artigianato e frutta esotica dove si può acquistare a prezzi stracciati, mentre i locali sempre sorridenti e vestiti con abiti tradizionali vivacemente colorati vi riporteranno nel passato... il tutto all'ombra di tre vulcani attivi. Antigua è veramente una delle ultime perle dell’America Centrale.

2 . Arequipa, Perù

Arequipa è stata a lungo un centro di apprendimento in Perù, molte delle più famose figure intellettuali, politiche e religiose del paese provengono infatti dalla città andina. E la presenza degli ultimi accademici rimasti aiuta a mantenere giovane e vivace questa antica città facendola sentire attuale e moderna.
Gli edifici di epoca coloniale di Arequipa sono particolarmente sorprendenti, in quanto costituiti con “sillar”, una roccia vulcanica di colore bianco perlaceo. Proprio questi gli hanno fatto conquistare il soprannome di “La Ciudad Blanca” (La Città Bianca). Tale è la sua bellezza, dominata dalla vetta del maestoso vulcano Misti spesso innevato, che è stata nominata patrimonio mondiale dell'UNESCO nel 2000.

3 . Concepción, Cile

L'insediamento di Concepción fu costruito come città di frontiera proprio sul confine tra le terre della Spagna e il territorio del popolo Mapuche (autoctoni) fieramente indipendente. Durante i primi anni, i suoi abitanti sono stati costretti ad affrontare numerosi terremoti, tsunami e diverse invasioni degli eserciti dei Mapuche. Tuttavia, la città è sopravvissuta, è cresciuta ed è ora il secondo centro urbano più popolato del Cile.
L'Università di Concepción ha una importanza storica; fondata nel 1919, è uno dei pezzi centrali della città. Si tratta della prima università privata del Cile ed è praticamente un'attrazione di per sé . I suoi splendidi e spaziosi edifici, i giardini ben curati, valgono sicuramente la pena di una visita.

4 . Córdoba, Argentina

Situata ai piedi delle Sierras Chicas si trova Córdoba, nella parte centrale dell'Argentina. Oltre a vantare una infinità di edifici dell'epoca coloniale, Córdoba è anche sede della Università Nazionale, la più antica università dell’Argentina.

Anche se è stata fondata nel 1613 dai gesuiti, l'università è ancora straordinariamente all'avanguardia. Innanzitutto, è stata fondamentale nel promuovere la ricca cultura musicale della città che contempla musica classica, jazz, rock, pop e include una serie di locali dove è possibile ascoltare la migliore musica elettronica. Assolutamente da non perdersi la movida notturna della città.

5 . Cuenca, Ecuador

La vibrante Cuenca è la terza città più grande dell'Ecuador, nota per il suo clima fantastico tutto l'anno, la meravigliosa architettura coloniale e la sua dimensione a misura d’uomo. La piazza principale della città, che si trova davanti ad una cattedrale a tripla cupola, è circondata da una serie di affascinanti mercatini artigianali che vendono di tutto, dai fiori e i vestiti all'artigianato.

Le sue strade sono sempre affollate di studenti a tempo pieno che frequentano l'università principale, ed inoltre, la città vanta anche una serie di ottime scuole di lingua che si rivolgono ai visitatori stranieri che desiderano apprendere spagnolo.

6 . Guanajuato, Messico

I primi colonizzatori spagnoli sono stati inizialmente attratti a Guanajuato nel Messico centrale dalle ricche miniere. Oggi, però, la città ha molto di più da offrire oltre ai giacimenti minerari. Molti degli edifici più antichi della città, che si affacciano sulle strade strette e le piccole piazze caratteristiche dell’eredità coloniale, sono realizzati in pietra arenaria verde e rosa , dando al suo centro storico un tono caratteristico e colorato.

Altrettanto variegata è la cultura della città. Con migliaia di studenti universitari che vivono sul posto per la maggior parte dell'anno, Guanajuato è un ambiente giovane e vivace dove studiare e imparare a conoscere quello splendido paese che è il Messico. Tuttavia, la città si anima particolarmente nel mese di ottobre quando ospita il Festival Internacional Cervantino, in occasione del quale viene invasa da migliaia di artisti e perfomers provenienti da tutto il mondo.

7 . León, Nicaragua

La città di León ha trascorso gran parte della sua storia in competizione con Granada, candidate come erano entrambi a divenire la capitale del Nicaragua, ma siccome tra i due litiganti gode sempre il terzo,  la capitale è diventata Managua. Tuttavia, León rimane la capitale culturale del paese. Oggi, la sua popolazione di 175.000 abitanti, si incrementa notevolmente durante la stagione universitaria, venendo invasa da studenti provenienti da tutta le province del Nicaragua.

León è senza dubbio la località che conserva il maggior numero di edifici coloniali di tutto il Nicaragua, anche se tuttavia si tratta ancora di una località abbastanza sconosciuta la turismo di massa. I pochi visitatori sono per lo più viaggiatori indipendenti e backpackers piuttosto che gruppi organizzati. E i primi, si mescolano bene con gli studenti e gli abitanti locali, garantendo alla località una atmosfera speciale.

8 . Loja, Ecuador

Situata a sud della regione andina dell'Ecuador vi è la città di Loja. Soprannominata "la Capitale Musicale dell'Ecuador", Loja vanta numerosi locali di salsa e altri club alla moda. La città è una testimonianza vivente della creatività locale, e l'arte spontanea è dietro ad ogni angolo. Ci si può imbattere, passeggiando per le sue strade ben conservate, in giganteschi murales e piastrelle dipinte, affreschi e meravigliose statue.

Loja è la città universitaria per eccellenza, in quanto dispone di tre istituti al top: la Universidad Nacional de Loja , nella quale gli studenti possono laurearsi in varie discipline da Legge a Belle Arti, e il Campus Loja della Universidad Internacional del Ecuador che è gemellato con l'Università di Harvard e infine la Universidad Técnica Particular de Loja, che offre sia formazione in loco che a distanza in una vasta gamma di discipline.

9 . Morelia, Messico

La quasi onnipresenza dell’architettura coloniale di Morelia ne fa una delle più belle città del Messico. Anche in questo caso, si tratta di una destinazione fuori dai principali sentieri turistici e la maggior parte dei visitatori sono studenti provenienti da altre parti del Messico per studiare nella sua università.

Non c'è bisogno di sforzarsi molto per ritrovarsi tra giovani allegri e simpatici, basta camminare liberamente per la città per incontrare una moltitudine di studenti tutti disponibili, aperti e poliglotta. La città è nota anche per i suoi numerosi festival distribuiti durante tutto l'anno. Questi comprendono un festival della cucina tradizionale, il Festival Internacional de Música de Morelia che prevede circa 500 eventi musicali e il Festival Internacional de Cine de Morelia, che è dedicato al cinema messicano.

10 . Xalapa, Messico

Xalapa, conosciuta anche come La Ciudad de las Flores (la città dei fiori) è sede di una delle università più importanti del Messico. L' Universidad Veracruzana attira studenti da tutto il paese e dall’estero, dando alla città una vera e propria atmosfera interculturale. Sebbene sede di una grande comunità di espatriati e studenti stranieri, la maggior parte dei viaggiatori indipendenti sembrano evitarla durante le loro escursioni in Messico.

La sua posizione sugli altopiani fa sì che Xalapa goda di un clima piacevole tutto l’anno, più fresco di quello che si trova sulla costa di Veracruz, che è caldo e umido. Con una popolazione ridotta e le strade che si inerpicano sulle colline, viene spesso definita la "San Francisco messicana".

24 gennaio 2014

Fonte: International Living

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

America Latina: Le 10 migliori città universitarie
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...