lunedì 11 novembre 2013

Vivere a Panama


Panama è una delle destinazioni più gettonate negli ultimi anni, si mantiene infatti sempre nei primi posti nella classifica di chi decide di trasferirsi all’estero. Non solo italiani e spagnoli, ma anche nordeuropei e nordamericani scelgono sempre più spesso Panama. Il successo del paese centro americano con il famoso canale interoceanico è dovuto alla politica particolarmente esterofila dell’attuale Presidente Ricardo Martinelli, il quale non ha esitato ad indebitare il paese per lanciare varie opere monumentali che hanno ottenuto di innalzare il PIL del paese oltre il 10% annuo nel 2012 e il trend si mantiene in crescita.

Ma panama è cresciuta anche grazie agli incentivi che sempre l’attuale governo ha offerto a tutti coloro che decidono di investire nel paese. Questo, insieme al fatto che Panama è uno dei paesi con la più bassa tassazione al mondo, ha attratto molte imprese straniere. Infine, grazie ai vari trattati di amicizia con molti paesi tra cui Italia e Spagna, i cittadini di questi paesi possono ottenere facilmente il permesso di residenza definitiva valido anche per lavorare come dipendenti. Tuttavia, i salari per i lavoratori dipendenti sono ancora molto bassi così chi cerca un lavoro all’estero deve sapere che qui avrebbe la vita difficile, a meno di non possedere una specializzazione molto richiesta.

Conviene trasferirsi a Panama?

Dipende da diversi fattori. Se siete pensionati sicuramente sì, dato che potrete beneficiare degli sconti e agevolazioni che il paese garantisce alla categoria. Se siete imprenditori, il clima fiscale, burocratico ed economico di Panama è certamente l’ideale per avviare un impresa o trasferirvi la vostra attività. Se cercate un lavoro all’estero come impiegati allora il discorso è diverso. Considerate che il salario minimo per un lavoratore non specializzato si attesta tra i 500/800 dollari USA al mese, anche se i lavoratori stranieri impiegati nelle sedi delle multinazionali in loco percepiscono generalmente salari più alti. Inoltre, l’effetto dell’arrivo di tanti investitori stranieri è stato l’innalzamento del costo della vita.

Vantaggi e svantaggi di vivere a Panama

- Panama ha un clima caldo umido. Può sembrare un dettaglio senza senso, ma se non siete abituati a vivere in una località dove ci sono costantemente 30 gradi e umidità in abbondanza, avrete dei problemi. A Panama piove in continuazione per oltre 8 mesi all’anno. In particolare la capitale, Panama City, è costantemente immersa in una cappa di umidità e calore per buona parte dell’anno. Tuttavia, alcune località dell’interno, come Boquete sulle colline o la provincia di Azuero sul pacifico, godono di un clima primaverile e più secco.

- Panama viene considerato lo “Hub” d’America. La sua posizione ideale tra il nord e il sud del continente americano, lo rendono la piattaforma perfetta per l’accesso ai diversi paesi dell’area. Non è un caso che proprio qui si sia realizzato il canale interoceanico e che esista la ZLC (Zona Libre de Colón), una zona franca tra le più importanti al mondo che ospita le merci in transito. Infine, anche l’aeroporto internazionale di Tocumen è in via di espansione, sottoposto ad un intervento che incrementerà il numero delle porte d’imbarco dalle attuali 34 a 50.

- La sanità a Panama è di ottimo livello; quella privata però. Chi pensa di trasferirsi a vivere a Panama deve considerare che dovrà mettere in conto il costo di un assicurazione medica, dato che la sanità pubblica di Panama è realmente inadeguata. I costi variano da una compagnia assicurativa all’altra e in base all’età del contraente, ma generalmente si attestano tra 60 e 90 dollari al mese.

- Panama offre diversi permessi di residenza. A causa del crescente numero di stranieri che scelgono di trasferirsi a Panama, il rilascio dei visti di residenza classici ha subito un rallentamento nell’iter burocratico. A questo proposito nel 2012 il governo locale ha emesso un Decreto Esecutivo in base al quale ha sancito che esiste una lista di paesi considerati “amici di Panama” i cui cittadini possono beneficiare di un permesso di residenza definitivo a Panama valido anche per lavorare come dipendenti. Questo permesso viene rilasciato in poche settimane e gli unici requisiti necessari sono: non avere precedenti penali e dimostrare di disporre di sufficienti mezzi economici per mantenersi per i primi mesi in attesa di iniziare a lavorare (alcune migliaia di dollari). L’Italia è da sempre inclusa in questa lista di paesi amici di Panama.

- Panama non viene più considerato un paradiso fiscale. Da quando nel 2010 l’attuale Presidente Martinelli ha firmato un trattato di trasparenza bancaria e fiscale con gli USA, Panama non viene più considerato un paradiso fiscale ed è stato di conseguenza rimosso dalla black list di molti paesi occidentali. Tuttavia, Panama rimane un centro finanziario d’importanza internazionale con le sue 80 banche, ed è scelto come sede delle filiali di tante multinazionali che stabiliscono qui il loro quartier generale per il Centro e Sud America.

- Panama utilizza come moneta il dollaro USA dal 1904. Nonostante virtualmente possegga una sua moneta, il balboa, Panama utilizza quasi esclusivamente il dollaro USA in tutte le transazioni finanziarie e i pagamenti. Se questo da un lato ha rappresentato una garanzia di stabilità nel corso degli anni, dopo la crisi economica del 2008 e la progressiva perdita di valore e forza del dollaro USA a livello internazionale in qualità di valuta di riserva sorge una domanda: cosa accadrà all’economia di Panama nel caso di un default degli USA o di improvvisa svalutazione del dollaro?

- Panama non è più una destinazione economica. Come conseguenza dell’arrivo di tanti espatriati benestanti, il costo della vita a Panama e soprattutto nella capitale Panama City, è aumentato considerevolmente negli ultimi anni raggiungendo valori simili a quelli di molte città europee. Per vivere discretamente oggi a Panama City si necessita mediamente di un reddito di almeno 2000 dollari USA al mese. Tuttavia, in alcune località dell’interno come per esempio Santa Fe sulle colline, si può vivere decentemente anche con 1000 dollari USA al mese.

- Gli affitti a Panama City non sono più tanto economici. Si considera che un appartamento con una camera in una zona tranquilla e accessibile costi mediamente 1000 dollari USA al mese. Si può risparmiare sul costo dell’affitto se si sceglie di vivere per esempio lontano dalla città in una bella località sul mare come nella penisola di Azuero, dove una casa vicino alla spiaggia è disponibile a partire dai 600 dollari USA al mese.

11 novembre 2013

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Vivere a Panama
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...