lunedì 28 ottobre 2013

Bed & Breakfast alle Canarie



Giusto per aggiornarvi in merito a quelli che sono i requisiti per aprire un Bed & Breakfast alle Canarie, vi riporto qui di seguito l’esito dell’ispezione fatta da parte del Patronato del Turismo locale, il quale è l’ente predisposto a concedervi la licenza, quando insieme ad un amico abbiamo seguito tutto l’iter.

Abbiamo già detto in un articolo precedente che per ottenere la licenza si deve fare richiesta per aprire un Hotel Rurale (vale anche nel caso di una casa storica nel centro di una città), e la struttura che acquisterete o affitterete deve necessariamente trovarsi in una zona non protetta ed essere stata costruita prima del 1950.

Le regole sono semplici: non più di 8 camere, 15 posti letto, la costruzione deve essere anteriore al 1950, 1 bagno ogni tre camere e camere di minimo 10 mq cadauna.

Nel caso decidiate di affittare l’immobile, il Patronato del Turismo necessita solo di copia della richiesta, da parte della padrona della casa, di cambio della destinazione urbanistica inoltrata presso l’ufficio urbanistica del municipio (ayuntamiento) dove si trova la casa. Con questo documento  provvederanno a sollecitare la medesima ed emettere il permesso conseguente per aprire l’attività. In poche settimane potrete essere operativi.

Nel caso del Bed & Breakfast aperto nel 2012 dal mio amico spagnolo a Las Palmas, con l’aiuto del Patronato del Turismo locale abbiamo stabilito che sarebbero stati necessari circa 50 mila euro iniziali da investire in ristrutturazione e adeguamento della struttura (riparazioni, tinteggio, letti, lenzuola, coperte, tv etc.) Inoltre sempre il Patronato ci aveva fatto notare che il prezzo medio da noi proposto di circa 55 euro a notte per una camera doppia era troppo alto e che per posizionarci nel mercato avremmo dovuto considerare di ridurre ad una media di 35/40 euro x notte.

Con il mio amico abbiamo calcolato che più o meno sarebbero serviti circa 50.000 euro da investire solo per partire da destinarsi a piccole riparazioni, tinteggio, acquisto letti che mancano, TV… etc…

Uno dei problemi sarà, come è stato per il mio amico, trovare l’immobile giusto, nella posizione ideale e ad un prezzo conveniente. Ma questa è tutta un’altra storia. A questo proposito è meglio non menzionare ai proprietari quali sono le nostre intenzioni, altrimenti potrebbero approfittarne per alzare la richiesta. Considerate che in qualsiasi caso una casa in buono stato con 6/8 stanze non si trova per meno di 2500/3000 euro al mese, e che se desiderate fare una cosa più intima e gestibile a livello familiare forse l’ideale è una casa con non più di 5 stanze che potreste trovare anche a 1500 euro al mese.

Nel frattempo rinnovo gli auguri al mio amico Iván e alla sua “Downtownhouse” che quest’anno ha compiuto il primo anno di attività e che stando a quanto mi conferma è stata un vero e proprio successo. 

28 ottobre 2013

CONDIVIDI

E se vuoi continuare a leggere...

Bed & Breakfast alle Canarie
4/ 5
Oleh

RICEVI LE NOVITÀ

Un punto di vista differente...